Primo piano: [PLAY2015] NovitÓ e anteprime del mondo GDR

Manca poco all’apertura della settima edizione del festival del gioco modenese, l’evento “a misura d’uomo” dedicato al mondo del gioco specializzato, che sta consolidando i numerosi consensi tanto nella comunità degli appassionati che in quella dei cosiddetti “casual”, i giocatori occasionali, che sempre più numerosi si accostano con entusiasmo e curiosità a questo hobby.

L’edizione dello scorso anno è stata particolarmente ricca di novità per quanto riguarda i giochi di ruolo, un fenomeno che ha caratterizzato tutto il 2014 con uscite di rilievo sia Internazionali (la quinta edizione di D&D in primis) che domestiche (da Numenera a Savage Worlds), e in generale con un rinnovato interesse del mondo ludico per il comparto ruolistico. Quest’anno ci saremmo potuti aspettare un’inversione di tendenza, naturale conseguenza di un periodo versato al rialzo, invece sembra che il trend positivo non si sia ancora esaurito, come testimoniano le numerose iniziative previste per il PLAY di Modena, primo evento tornasole di quest’anno.




Il programma di presentazioni ed eventi dedicato al gioco di ruolo a PLAY si preannuncia ricco come non mai, con più di 40 appuntamenti in calendario. Vediamo quindi quali sorprese ci potremo aspettare tra i tavoli del festival.

AcchiappaSogni
 Il gruppo di autori che ha lanciato il gdr Destino Oscuro e Musha Shugyo, il gioco di combattimenti marziali lanciato con successo sulla piattaforma di crowdfunding Ulule, poterà a Modena Agon World War II. Un gdr con elementi boardgamistici basato sul sistema di Musha Shugyo, e ne rivede il setting contemporaneo spostandolo nella seconda guerra mondiale (Giugno 1942). La trama si arricchisce di elementi complottistici e influenze aliene, confluendo nel torneo di combattimento “Agon” che vede come partecipanti le nazioni precedentemente impegnate nel conflitto e non solo. La storia prende una piega del tutto diversa ed i personaggi dovranno rimettere in ordine le carte del destino per sovvertire gli esiti della guerra e salvare il futuro di tutta l’umanità. Partendo dall’impianto base di Musha Shugyo, il gioco aggiunge meccaniche per arricchire il gameplay di aspetti non direttamente legati al combattimento, dettagliando maggiormente il background dei personaggi e le loro relazioni.

Alephtar Games
Questa edizione della kermesse Modenese segna il ritorno in Italia di un grande classico del gioco di ruolo Runequest, arrivato alla sua sesta incarnazione. Fortemente voluto da Alephtar e atteso dai numerosi fan, l’intramontabile gioco che segna i tavoli dal 1978 è stato rivisto ed arricchito dalla coppia di autori Peter Nash e Lawrence Whitaker di The Design Mechanism. In Italia il corposo regolamento è stato suddiviso in tre volumi, “Manuale del Giocatore”, “Manuale della Magia” e “Manuale del Master” di cui il primo è già disponibile in formato digitale con la formula “decidi tu il prezzo”. Al PLAY 2015 troveremo tutti e tre i volumi in formato cartaceo, acquistabili in bundle ad un prezzo minore. La sesta edizione si presenta con novità stilistiche e meccaniche, con un regolamento semplificato e l’aggiunta delle “passioni”, una funzionalità che promette di aggiungere profondità alla caratterizzazione dei personaggi e alle loro relazioni. Alla manifestazione un torneo dedicato presenterà il gioco nella sua rinnovata forma dando la possibilità ai visitatori di apprezzare la solidità meccanica che ha permesso al gioco di resistere alla prova del tempo.

Dreamlord Press
L’editore bolognese che lo scorso anno ha portato l’acclamato gioco di ruolo Fate in Italia, torna al PLAY anche per questa edizione arricchendo il catalogo della linea con la prima espansione: I Mondi di Fate, vol. 1,un’antologia di sei ambientazioni pronte per giocare. Il volume costituisce parte della produzione originale del gioco e offre la possibilità di sperimentare sia setting di natura fantastica in cui compaiono scontri tra maghi, streghe, piloti robot, mutanti e altri elementi soprannaturali, sia ambientazioni contemporanee in cui si potranno vestire i panni di vigili del fuoco alle prese con il pericolo del mestiere e le difficoltà della vita quotidiana.
Oltre a “I Mondi di Fate” Dreamlord Press porterà a Modena Aeon Wave, un modulo avventura dal sapore cyberpunk classico, dove gli eroi della situazione dovranno salvare il mondo dalla follia dell’umanità stessa.
L’editore poi, in collaborazione con i creativi autori di Black Box Games, porterà al PLAY Dunqora, le cronache delle Guerre Eterne un modulo avventura fantasy che sfrutta il motore di Fate “Accelerato” per offrire un’esperienza di gioco completa e allo stesso tempo più immediata possibile. Promettendo un sistema d’introduzione regressiva delle regole, Dunquora si preannuncia come una vera “killer application“ introduttiva sia per Fate che per il gioco di ruolo in genere. Da citare anche la presentazione di un nuovo archetipo per l’ambientazione sci-fi Evolution Pulse: gli Adepti della Quiescenza.

Eleven Aces
Gli autori del gioco di ruolo post-apocalittico Nameless Land saranno presenti a Modena per presentare la nuova mini-espansione “Alfieri di Ferro”, la prima di una serie cronologica di moduli incentrata sui leggendari sopravvissuti del nuovo mondo. Diversamente dalle normali espansioni, la serie ha come scopo quello di svelare progressivamente i misteri che riguardano la fine del mondo conosciuto, dettagliando il metaplot che sta alla base del gioco, attraverso la descrizione dei suoi personaggi e della sua storia, raccontata in forma di diario. Oltre all’arricchimento dell’ambientazione, questi manuali, che usciranno in formato A5, conterranno aggiunte al regolamento base come nuove armi, luoghi, mutazioni e creature. “Alfieri di Ferro” tratterà dei viaggi del personaggio leggendario Danctes Virbearis, attraverso il Continente Sud e dei suoi straordinari incontri, tra cui quello con le famigerate bio-macchine.

GG Studio
Dei progetti per il 2015 del prolifico editore piemontese abbiamo già estensivamente parlato nelle settimane scorse e nel momento in cui scriviamo non solo è stato tutto confermato, ma sono state annunciate ulteriori sorprese, tra le quali spicca la partecipazione alla kermesse modenese di Shane Lacy Hensley, il presidente della Pinnacle Entertainment nonché autore di Savage Worlds e di numerosi altri prodotti della linea.
Come annunciato GG Studio porterà a Modena ben sette nuovi prodotti. Per Ultima Forsan, la distopica ambientazione medioevale in salsa zombie, usciranno “Italia Macabra” un modulo geografico dedicato alla penisola, esteso con nuovi elementi di gioco e “Il Tesoro della Regina” un modulo avventura scalabile che può essere giocato in solitaria o in gruppo. Per Beasts & Barbarians, il setting Sword & Sorcery per veri duri del dado, uscirà l’espansione “Creature dei Domini”, un modulo-bestiario già uscito in inglese, che presenta nuove creature fantastiche in una modalità originale: ogni creatura sarà protagonista (o meglio antagonista) di un’avventura dedicata. Per Nemezis, il setting fantascientifico di Savage Worlds, uscirà il primo di tre approfondimenti dedicati ad altrettanti pianeti dell’universo di gioco: Ash - Il Pianeta Morente, un modulo “planetario”, con campagna a trama portante inclusa.
Impossibile poi, non citare la presentazione di Dragon Kings l’ambientazione per Savage Worlds e Pathfinder che da molti è stata definita come l’erede spirituale di Dark Sun, uno dei moduli per D&D più conosciuti, molto apprezzato per i temi adulti incentrati sul “pianeta morente”(sopravvivenza, disastri naturali, scarsità di risorse, schiavitù, povertà, ecc..). Infine, l’offerta per Modena si completa con l’Almanacco dei Mondi Selvaggi 2015 la seconda uscita del corposo almanacco che include un’antologia di materiale aggiuntivo per tutta la linea e un’anteprima del setting “M.E.R.C.s”.

Giochi Uniti
La case editrice partenopea si presenterà a Modena con novità riguardanti Pathfinder, la sua punta di diamante. Contestualmente cambierà la modalità di pubblicazione degli Adventure Path (campagne con avventure interconnesse che guidano i personaggi dall’inizio ai livelli più elevati) passando ad un piano che prevede, (in concomitanza con gli eventi più importanti del settore, due uscite annuali di volumi più grandi, chiamati “omnibus”, al posto delle sei edizioni minori attuali, che termineranno con la serie “Stella Infranta”. A Modena saranno presentati moduli: Teschi e Ceppi – Saga Completa e Stella Infranta 4. Il primo è un Adventure Path completo, presentato nel formato Omnibus appena citato e include tutto il materiale della saga in un unico prodotto di oltre 500 pagine, interamente a colori. Teschi e Ceppi porta i personaggi sull’Oceano Arcadiano in una lotta che vede protagonisti i Liberi Capitani contro il casato di Thrune per il controllo delle tratte marittime della costa occidentale del Garund come di tutto il mare interno. Il voluminoso manuale conterrà la campagna completa, le regole di ambientazione e background per giocare il clima piratesco, un approfondimento su Porto Periglio e sui pirati dei Ceppi, rivelazioni sulla scomparsa civiltà dei Ciclopi e un ricco bestiario di creature marine.
Il secondo prodotto, “Oltre la Porta del Giorno del Giudizio”, ci svela i retroscena del quarto capitolo della serie “Stella Infranta” mettendo i giocatori sulle tracce di un nuovo frammento, questa volta nascosto al’interno di un misterioso monastero multireligioso. Il volume include l’avventura, i dettagli sull’orrore dell’Abisso, sulle fedi religiose e un bestiario dedicato.

Limana Umanita
 Gli autori di Project HOPE tornano a Modena con la riedizione della prima espansione del loro gdr supereroistico: “Sekai dai Ichi – I migliori del mondo”, un espansione molto apprezzata dai fan della prima ora, ormai esaurita da due anni. Questo riedizione sarà aggiornata alle regole di Project Hope 2.0 e copre gli eventi storici della Seconda Guerra Mondiale sul fronte del Pacifico, tornando a descrivere le “Kido Senshi”, gigantesche armature potenziate che diventeranno elementi giocabili del setting. La casa marchigiana inoltre, porterà il gdr nella terza dimensione, con il wargame con miniature War of Wonders, uno skirmish strategico con miniature che condivide lo scenario ucronistico di Project HOPE, di cui parleremo meglio nell’articolo dedicato ai boradgame.

Mini G4m3s Studio
Il trio di autori parteciperanno a Modena Play 2015 celebrando il quinto anno di attività della casa con l'uscita della prima espansione per Drizzit, il gdr ispirato al popolare webcomic di Luigi “Bigio” Cecchi, edito da Shockdom. Il modulo si chiama “Gli Oscuri Segreti del Bosco di Topple” e promette di espandere la descrizione geografica su Topple e sul grande bosco che occupa la porzione orientale del regno di Gulfingar che i fan del fumetto hanno imparato a conoscere. Nel manuale, sempre con l’ironia che contraddistingue tutti i prodotto dello Studio, si potranno trovare informazioni aggiuntive sui luoghi d’interesse, sul Dungeon dello Smarrimento, nuove razze, addestramenti, incantesimi, oggetti magici e moltissimi spunti per avventure. 

 

Narrattiva
La casa editrice di Dungeon World torna a Modena portando "Giochi d’Amore" un manuale che contiene tre giochi completi sul tema delle passioni, dei sentimenti e delle relazioni. Pubblicati originariamente dalla designer Emily Care Boss (un ENnie per il suo blog "Gaming as Women") come giochi separati, Breaking the Ice, Shooting the Moon e Under my Skin, i giochi portano la pratica ludica in un campo poco percorso ma che può riservare sorprese. In "Rompere il Ghiaccio" due giocatori sono chiamati a percorrere i primi tre appuntamenti di quella che potrebbe essere o meno, un futura coppia. In "Mira alla Luna" due contendenti, in un setting a scelta, si cimentano nella conquista dell'amata mentre in "Sotto la pelle", un gioco del filone "American Freefom" (a sua volta ispirato al Jeepform nordico), si giocheranno gli intrecci interpersonali di un gruppo di amici alla scoperta di nuove relazioni amorose o conferme delle vecchie.

Raven Distribution
[AGGIORNAMENTO 03/04/2015 19:00]
L'editore Raven Distribution ci segnala che, contrariamente a quanto vi abbiamo comunicato precedentemente  “Licantropi 20° Anniversario” non sarà disponibile a PLAY.
I prodotti ruolistici programmati dall'editore per la manifestazione modenese sono L'era di Zargo e il ClanBook Toreador, ma per le conferme definitive di disponibilità dovremo attendere i giorni di fiera.

 

Urban heroes
Lo scorso anno i ragazzi della Tin Hat Games di Parma hanno lanciato questo originale e “crudo” gioco di ruolo supereroistico su kickstarter (con versione in inglese) e quest’anno continuano a curarne la produzione con materiale aggiuntivo che verrà distribuito in Italia da Raven Distribution. Per il PLAY di Modena è prevista l’uscita dello Schermo dello Sceneggiatore, illustrato magistralmente da Antonio De Luca, la cui preview mostrata su Facebook ha suscitato l’entusiasmo di molti giocatori, compresi quelli internazionali.  Il gruppo sta inoltre preparando la prima campagna ufficiale, il cui nome in codice è attualmente “NEXT” che nelle intenzioni degli autori dovrebbe consistere di più di 100 pagine a colori, illustrate con la solita cura e qualità che ne contraddistingue i prodotti.

WYRD Edizioni
La casa editrice milanese si è recentemente imposta sulla scena prima con Dragonero, il gioco di ruolo ispirato al fumetto fantasy bonelliano e successivamente con l’acclamato Numenera, il gdr science-fantasy di Monte Cook che negli States ha fatto incetta di premi. A Modena Wyrd porterà il primo modulo-avventura ufficiale per Numenera, chiamato “La Spina del Diavolo”. Sarà una campagna che parte nel più classico dei modi per trasformarsi nel turbinio di rivelazioni inaspettate e scoperte che caratterizzano lo stile del gioco. Il modulo è composto da 4 avventure non lineari, ovvero giocabili in ordine diverso e può essere affrontato sia come unica trama, sia come quattro avventure separate, a seconda delle esigenze o preferenze del gruppo. Inoltre, il volume non perde l’occasione per introdurre nuove creature, personaggi e oggetti al già ricco inventario del Nono Mondo. Sempre per Numenera, Wyrd Edizioni rilascerà anche la "Guida del giocatore", un manuale che riassume tutti gli elementi necessari ai soli giocatori per armarsi di dado e lanciarsi alla ricerca degli imprevedibili crypto. Un volume che alleggerisce il lavoro del master e dà la possibilità ai giocatori di avvicinarsi a questo sistema innovativo senza rivelare troppo dei misteri del Nono Mondo.

A chiudere questa lunga carrellata di giochi vogliamo citare anche due autoproduzioni che stanno emergendo sui social network e che cercheranno di far notare la loro presenza tra i tavoli di Modena. Parliamo di “Le Cronache di Populon”, un Gdr fantasy con ambientazione e meccaniche proprietarie che al PLAY sarà presentato insieme alla prima avventura ufficiale, chiamata “il Gladio Spezzato” e De Rerum Natura, un gdr sci-fi (da loro definito “mythpunk”) basato su avventura ed esplorazione, di cui al momento è disponibile lo starter kit e lo “schermo del giocatore”, un sistema visuale di creazione del personaggio, a metà strada tra un handout e una quick-start guide.

Per tutti gli appassionati di gdr dunque, un’occasione imperdibile per conoscere in anteprima i giochi di prossima uscita, provarli direttamente sul campo, incontrare gli autori e conoscere altri giocatori nel generale clima di entusiasmo e divertimento che contraddistingue l’evento modenese.