Anteprime: Like - The Social Game: sfida all’ultimo amico

Quando si tratta della Cranio Creations spesso ci si aspetta qualche titolo insolito ed innovativo, o semplicemente qualcosa di difficilmente classificabile. E’ proprio questo il caso di Like: the social game,  che potremmo definire un “party game” basato sulle carte per 3-8 giocatori ed incentrato sul famoso social network: faceb…. Ehm volevo dire, il famoso social network: Status! (si sa mai Zuckerberg si svegli e chieda i diritti sul nome!). Scopo del gioco: avere più amici sul proprio profilo alla fine della partita!

Ebbene si, in un mondo che si sta sempre più virtualizzando intorno ai pettegolezzi on-line, Marco Almini e Michele Petrangeli (autori del gioco) ci invitano a sguazzare allegramente nella realtà (sempre più virtuale) che viviamo quotidianamente.




Ma al di là dei filosofismi andiamo un po’ nel dettaglio e cerchiamo di capire di che si parla: all’inizio del gioco ogni giocatore riceve una carta profilo, che avrà delle caratteristiche speciali che lo aiuteranno ad acquistare like ed in seguito amici. Al centro del tavolo verrà posta una scatola piena di gettoni fan, che da un lato hanno una faccia “Like”, contraddistinta dall’inconfondibile pollice in alto, e dall’altro una faccia “Loser”. Infine, al fianco della scatola, vengono posizionate il mazzo con le restanti carte (post e gli altri profili) e le ambite carte amico (che, se aggiudicate, avvicineranno i giocatori alla vittoria).

Nel set-up, dopo aver pescato 2 carte, ciascun giocatore lancia in aria 4 gettoni, facendo propri quelli che usciranno con il pollice del like rivolto verso l’alto. Infine, il giocatore che si sarà giudicato meno gettoni, sarà il “troll” per il primo turno e riceverà le speciali carte tastiera (con l’ordine del turno) e bacheca (dove andranno posizionati i “like” durante le discussioni).

Lo svolgimento del gioco segue in senso orario dal giocatore Troll e vede una prima fase in cui tutti i giocatori pescano delle carte, seguita dalla discussione, vero cuore del gioco.

All’inizio di ogni discussione il giocatore Troll sceglie un avversario che sarà il suo interlocutore nella sfida. I due decideranno quanti dei propri like puntare giocando al rialzo finché uno dei due giocatori, urlando rigorosamente: “Tutt’a posto” non si sentirà rispondere “Si”. Ovviamente è lecito, anzi benvenuto, sollecitare più volte l’avversario per mettergli fretta o addirittura far partire un countdown da 10 a 0 per far concludere prima la discussione qualora l’avversario sia indeciso.

Attenzione però, gli altri giocatori non staranno a guardare, ma potranno partecipare attivamente tramite delle alleanze con i giocatori coinvolti nella discussione. Le alleanze prevedono degli “Accordi ufficiali” in cui l’alleato, in cambio di un numero prestabilito di like puntati nella contesa, riceve dal giocatore coinvolto la promessa di un tot di like in premio in caso di vittoria. Il tutto sarà sancito teatralmente da una promessa poggiando la mano sopra il mazzo degli scarti e ribadendo: “Ora siamo alleati!” (magari con il giocatore avversario che nel frattempo scandisce simpaticamente i secondi del countdown…)

Ad ogni puntata i giocatori lanceranno i “like” messi in discussione (inclusi quelli degli alleati), ogni pollice favorevole che ne scaturirà, sarà messo sulla propria bacheca. Al termine del rito del “tutt’a posto” chi avrà più “like” sulla propria bacheca si sarà aggiudicato la discussione, guadagnando tutto ciò che è stato puntato dall’avversario e condividendolo con gli eventuali alleati. La propria tesi avrà trionfato all’interno del social network ridicolizzando l’avversario!

Solo quando il Troll griderà: “Fase nuovi amici?” e tutti risponderanno “Si” si potrà passare alla fase successiva del gioco in cui i giocatori potranno spendere i propri like per acquistare carte amico al costo di 3 ciascuna (il gioco termina quando un giocatore raggiunge il quarto amico, o al terzo amico nel caso di 7/8 giocatori).

Infine i giocatori rimasti senza like ne potranno prendere uno dalla scatola ed il Troll passerà le bacheche al giocatore alla propria sinistra, per dare il via ad un nuovo turno.

A condire il tutto i numerosi colpi di scena generati dalle carte, che possono essere di 2 tipi: Profilo, che permettono al giocatore di cambiare il proprio profilo, trasformandoci ad esempio da Secchione in Fotomodella o permettendoci (grazie alle carte doppio profilo) di avere 2 profili in contemporanea, e le carte Post, che hanno degli effetti immediati per le azioni che stiamo svolgendo. Ovviamente per le carte, così come per tutte le dichiarazioni ad alta voce durante il gioco, vale la regola del “chi prima arriva meglio alloggia” e cioè la prima giocata ha effetto immediato.

Il gioco, in arrivo sugli scaffali, è uno dei primi ad affrontare il mondo dei social network da un punto di vista ludico e lo fa in un’interessante metafora light e scanzonata (a cui contribuisce lo stile grafico dell'illustratore Francesco Trivella), tipica della Cranio Creations. Non ci resta che provarlo con interesse e sperare che questa nuova parentesi non faccia da ispirazione a qualche german gamer che vorrà farci distribuire i nostri click nelle azioni di ogni turno!
Il regolamento completo è disponibile sul sito del gioco a questo link.