Notizie Flash: Witcher nel gelo postapocalittico? Con Pendragon si può

Passato il momento più buio della pandemia, qua e là si cominciano a cogliere molti segni di ripresa e, in casa Pendragon, una recente “doppietta” di annunci ce ne ha dato dimostrazione. In pochissimi giorni, l’editore milanese ha infatti annunciato prima Frozen Steel, una nuova espansione per l’apprezzatissimo Last Aurora, opera di Mauro Chiabotto, e poi la localizzazione di The Witcher: Old World, futuro progetto kickstarter in partnership tra CD Project RED e Go On Board.
In Frozen Steel, nuovi nemici irromperanno tra i ghiacci, ma con essi anche nuovi oggetti e bottini andranno ad arricchire le consunte dotazioni dei sopravvissuti. Gli equipaggi avranno inoltre delle caratteristiche uniche e potranno anche scontrarsi tra loro (ma potevano già farlo per chi aveva sostenuto il progetto kickstarter).
The Witcher: Old World, invece, è un titolo ideato da Łukasz Woźniak e ambientato in anni precedenti a quelli che hanno fatto da sfondo alle gesta di Geralt di Rivia. In questo competitivo d’avventura, cinque witcher di altrettante scuole sono in competizione nel cacciare i numerosi mostri che infestano le terre del Continente, cercando di migliorare le proprie capacità per tentare di ottenere il maggior numero di trofei.
Il progetto partirà a maggio su kickstarter e chi lo vorrà potrà scegliere la versione italiana già in fase di crowdfunding, ma l’editore si occuperà anche della versione retail. Quanto all’espansione per Last Aurora, la roadmap dell’editore lo prevede per quest’anno.



Altre Notizie Flash