Approfondimenti


      Reportage: Asmodee Italia - l'espansione non è ancora finita

      La Spielwarenmesse di Norimberga ci ha offerto interessanti occasioni per approfondire l'annata di molti attori di mercato e di dare un "sbirciata" ai lavori che fervono per preparare quella a seguire. Se poi si ha l'occasione di scambiare qualche battuta con un vero "big player" nostrano, allora la questione diventa golosa a dir poco. E' quello che ci è capitato con Asmodee Italia, e in special modo con Massimo Bianchini, la cui gentilezza e disponibilità ci ha consentito di avere un eccellente panorama dell'attuale situazione dell'azienda e del mercato di casa nostra.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Reportage

      Reportage: Lucca Games 2017 - 40 anni di Guerre Stellari tra giochi e romanzi

      Correva l’anno 1977 quando per la prima volta su uno schermo cinematografico compariva il logo giallo seguito dall’opening crawl forse più ripetuto (e imitato) della storia del cinema… “è un periodo di guerra civile…”. Guerre Stellari veniva proiettato, e dalla paura di un possibile fallimento – come è noto, Sir Alec Guinness temeva il fiasco pur avendo accettato di interpretare Obi-Wan Kenobi – si è passati immediatamente alla nascita di una leggenda. Sono trascorsi 40 anni, che hanno visto in totale 8 film ufficiali, dozzine di fan-film, diverse serie animate, e almeno uno spin-off, oltre a tonnellate di materiale cartaceo. È proprio di una parte speciale dei volumi scritti sulla più famosa saga della storia cinematografica che andiamo a parlare: il gioco di ruolo – anzi, i giochi, perché sono diversi – e i romanzi di Guerre Stellari, e a Lucca Comics & Games 2017 abbiamo avuto due narratori di eccezione da cui ascoltare curiosità e storie sui gdr stellari.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Reportage

      Focus On: Kickstarter: quando il calcio di inizio diventa l'intera partita

      E' un fatto oramai assodato che l'avvento del fenomeno kickstarter nel mercato del tabletop gaming stia cambiando, in un modo o nell'altro, gli equilibri di settore inserendosi in maniera sempre più decisiva nel rapporto con gli acquirenti, ma anche in quello che sussiste tra i player della catena produttiva e distributiva.
      L'arcinota piattaforma di crowdfunding, nata nel 2009 con l'intento di dare il "calcio d'inizio" a progetti creativi tramite il finanziamento dal basso, si è guadagnata negli anni una sempre crescente fama e visibilità, tanto da divenire a oggi un vero e proprio fenomeno di costume nella promozione e commercializzazione di iniziative e prodotti di ogni genere.
      In particolare, il settore ludico "da tavolo" è riuscito a superare (dati 2016 n.d.r.) i 580 milioni di dollari di pledge registrati (sei volte tanto l'ammontare accumulato per i "cugini" videogames) per le oltre 20mila campagne arrivate al successo: praticamente il 20% del denaro totale raccolto dalla piattaforma.
       

      Leggi Tutto... Altri articoli: Focus On

      Reportage: Lucca Games 2017 - Strategia e visione, Asmodee Italia si racconta

      Da anni la sala Ingellis di Lucca Comics & Games è il principale teatro di incontro tra operatori del settore e pubblico, luogo dove i fan vengono a contatto con i loro beniamini fuori dalla ressa dei padiglioni e nei quali gli editori presentano le novità di mercato. Seguendo tutti i numerosi appuntamenti tuttavia, la dimensione prettamente “festosa” del festival toscano mostra la sua seconda faccia: quella più seria e professionale dell’industria tabletop in crescita con un tasso a doppia cifra, che insidia gli altri settori di quel fruttifero calderone che è l’entertainment.
      Un esempio di quello che può accadere a Lucca, magari seguendolo in diretta streaming, è di assistere a un incontro come quello di Asmodee in chiusura degli appuntamenti del venerdì. 

      Leggi Tutto... Altri articoli: Reportage

      Opinioni d'autore: Ecco chi ha fermato la bufala del Blue Whale in Bulgaria

      Content available in english language

      Questo Opinioni d'autore è un po' particolare, dato che parla di un non-gioco. Ma siamo particolarmente orgogliosi di pubblicarlo.
      Innanzitutto per la firma prestigiosa che lo accompagna!
      Poi perché tratta due temi che sono il fondamento dei nostri 13 anni di storia: l'informazione sui giochi e sul mondo che li circonda e la correttezza delle notizie, che da noi subiscono sempre un processo di attenta verifica.
      Da quando è apparso il fenomeno Blue Whale, Andrea Angiolino sta facendo una meritoria azione di informazione giornalistica che cerca di contrastare l'ondata di disinformazione cavalcata da moltissime testate, anche le più blasonate.
      Abbiamo quindi accolto con piacere l'invito di ospitare il suo ultimo contributo, su uno dei maggiori protagonisti della corretta informazione su questo, per molti versi, terribile fenomeno che, lo urliamo ancora una volta, NON è un gioco.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Opinioni d'autore

      Primo piano: Aspettando il nuovo anno ludico ripercorriamo assieme il 2016

      Sono tempi emozionanti quelli in cui viviamo. Ormai da alcuni anni siamo nel pieno della rivoluzione tabletop: la nostra forma di intrattenimento preferita è giunta ben oltre i tavoli da gioco di camerette e negozi sperduti, raggiungendo le grandi catene commerciali, le pagine di riviste patinate e talvolta anche gli schermi televisivi. E’ ancora presto per parlare di mainstream, ma è evidente la crescita costante del settore in termini di aziende, qualità dei prodotti e di portata del pubblico. Proprio per questo, dunque, vale la pena esaminare attentamente questi momenti così dinamici e ricchi di cambiamenti partendo, perché no, dal volgere lo sguardo alle nostre spalle e dare un’occhiata ai principali avvenimenti che hanno segnato l’appena concluso 2016…

      Leggi Tutto... Altri articoli: Primo piano

      Primo piano: L'ultimo paragrafo di Lupo Solitario: addio Joe Dever

      “La leggenda non muore mai”, si dice; purtroppo invece il corpo è mortale, e questo vale per chiunque, anche per uno dei più influenti autori del fantasy contemporaneo. Così, in questo terribile 2016 che ha visto alcune tra le più grandi stelle dell’arte e della letteratura svanire dal mondo dei mortali e tornare nel firmamento a cui appartengono, anche per Joe Dever è giunta l’ora di salutarci, e stavolta non ci darà appuntamento alla prossima convention, ma lo rivedremo nella grande convention celeste alla fine dei giorni.
      La notizia della dipartita di Dever è giunta inattesa, in parte a causa della sua età – il Lupo Solitario per eccellenza aveva solamente sessant’anni – ma principalmente per la grande influenza che questo simpaticissimo e brillante autore ha avuto su tutti noi giocatori di ruolo, in Italia come nel mondo. In Italia, in particolare – e Dever lo ripeteva spesso – il successo della sua serie di libri-game Lupo Solitario è stato davvero incredibile, e chi di noi non ha almeno una volta vestito i panni del nobile Cavaliere Ramas durante le sue peregrinazioni nel Magnamund?

      Leggi Tutto... Altri articoli: Primo piano

      Reportage: Brandon Sanderson – Un allomante a Lucca Games 2016

      Brandon Sanderson non ha davvero bisogno di presentazioni; ma, per i pochi che non conoscessero questo scrittore statunitense, possiamo limitarci a dire che tra la sua saga dei Mistborn ed il fatto di essere stato nominato “erede diretto” del grande Robert Jordan nello scrivere i volumi finali della lunga saga de La Ruota del Tempo, si tratta senza dubbio di uno dei più popolari autori di letteratura fantasy. Anche sul fronte ludico gli universi di Sanderson vantano già delle trasposizioni, in particolare in un gioco di ruolo e in un boardgame recentemente finanziato su kickstarter.
      In Italia le sue opere sono state tradotte da qualche anno, ed anche nel nostro paese i personaggi nati dalla fantasia di Sanderson sono diventati quasi un cult, soprattutto tra i lettori più giovani. Infatti la sala Ingellis di Lucca Games 2016 era gremita soprattutto di giovani fan, accorsi per assistere all’incontro “Dentro il Cosmoverso con Brandon Sanderson” …

      Leggi Tutto... Altri articoli: Reportage

      Reportage: Lucca Games 2016 - Un viaggio fantastico nei Reami di Tony DiTerlizzi

      Autore ed illustratore di libri per bambini, giochi di ruolo e manuali dei mostri, artista della fantascienza così come del fantasy, Tony DiTerlizzi è un autore eclettico e versatile, dallo stile vario ma comunque riconoscibile, che si è evoluto costantemente diventando parte integrante dell’immaginario collettivo di tanti appassionati del fantastico. Insomma, una scelta eccellente per il ruolo di artist guest of honor dell’appena conclusa edizione 2016 di Lucca Comics & Games.
      A Lucca Games Tony ha incontrato i numerosi fan nella sala Ingellis, raccontando la sua storia ad un pubblico interessato e rapito dal suo fare posato e ironico…

      Leggi Tutto... Altri articoli: Reportage

      Interviste: Asmodée Italia... non si finisce mai di crescere!

      In chiusura della scorsa edizione degli Asmodays 2016, svoltisi a Roma a settembre, abbiamo raccolto alcune considerazioni sull’evento e sul presente e futuro dell’azienda dalla viva voce delle due guide di Asmodée Italia: Luca Cattini e Massimo Bianchini.
      Gli Asmodays, lo ricodiamo, sono la nuova versione degli Asterion Gaming Days, appuntamento a cui abbiamo partecipato negli anni passati in quel di Zola Predosa, che hanno trovato casa nella capitale nella prestigiosa location del museo MACRO grazie all’impegno congiunto dell’associazione Ludomaniacs e di MACRO Games Night.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Interviste

      Primo piano: Asmodee cambia le politiche distributive USA e limita le vendite online

      In un comunicato diffuso nelle ultime ore, la Asmodee informa gli operatori del settore statunitense di alcuni importanti cambiamenti che avverranno sul mercato americano e che impatteranno principalmente sulle politiche di distribuzione e la vendita online.
      La prima importante notizia è la nascita della nuova realtà “Asmodee North America”, che a partire dal primo gennaio si occuperà di tutte le operazione commerciali, di marketing e di vendita dei giochi Asmodee Publishing, Days of Wonder e Fantasy Flight.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Primo piano

      Primo piano: La Forza si risveglia a Natale – Star Wars sui tavoli da gioco!

      Ormai Star Wars è diventato decisamente un marchio popolarissimo, dato che in concomitanza con l’uscita del nuovo episodio cinematografico della più grande saga della Space Opera, il logo Star Wars ed i personaggi relativi spadroneggiano su ogni tipo di articolo (dalle automobili ai gestori di telefonia mobile). Tuttavia, il pubblico principale di Star Wars è costituito da giovani - e dai fan “die-hard” della trilogia originale, naturalmente; pertanto il grosso della produzione di gadget e articoli con il marchio della “galassia lontana lontana” è di tipo ludico, siano essi giocattoli o giochi – complice anche la Disney, attuale detentore dei diritti sull’universo creato da George Lucas.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Primo piano

      Primo piano: Natale 2015: I giochi per le vostre idee regalo!

      Come ogni anno, ci si distrae un attimo ed è già Natale!

      Chi più, chi meno ma tutti saremo chiamati a confrontarci con sfide intorno al tavolo, siano esse di natura "enogastronomica" oppure più attinenti alla nostra natura, di tipo "ludico".
      Ma in questi giorni prenatalizi nessuno sfugge al grande incubo che le festività di fine anno portano con sé: l'incombenza di fare regali ad amici e parenti!
      E il nostro consiglio rimane sempre lo stesso: regalate giochi per la vostra e l'altrui felicità!

      Leggi Tutto... Altri articoli: Primo piano

      Reportage: Lucca Games 2015 - La rivista Il Gioco si presenta al pubblico

      Lucca Comics and Games è stata anche la gradita occasione per partecipare alla presentazione de Il Gioco, rivista dedicata alle esperienze ludiche. Rivista che tra settembre e ottobre ha concluso un Kickstarter di successo per la realizzazione del numero zero. Il primo numero sarà disponibile per i backer a fine novembre. Chi non ha avuto occasione di fare il pledge sulla piattaforma di crowdfunding potrà trovare inizialmente la rivista nei negozi che hanno partecipato al pledge dedicato, ma è in previsione un ulteriore distribuzione nei punti vendita grazie al supporto di Dungeon Dice.
      Se siete ancora dubbiosi su questa nuova pubblicazione cartacea, potreste trovare interessante il programma editoriale che la redazione ha presentato a Lucca… 

      Leggi Tutto... Altri articoli: Reportage

      Interviste: CloseYa ovvero “nessun giocatore è un'isola”

      Visto da fuori, il mondo del gioco può sembrare un agglomerato abbastanza omogeneo, ma chi lo pratica più da vicino conosce le fondamentali differenze tra i molti generi e le infinite specializzazioni che li caratterizzano. È in base alle mille possibilità offerte, che il giocatore plasma i suoi gusti, effettua i suoi acquisti e coltiva le sue amicizie ludiche… quando ci riesce, almeno! Perché se da una parte il migliaio (e oltre) di nuovi titoli l’anno rappresenta un’offerta in grado di soddisfare anche il più pretenzioso degli appassionati, dall’altro non è sempre semplice trovare i compagni di avventura adatti, con cui condividere il piacere di un determinato gioco o, più in generale di uno specifico genere. È proprio a questa fondamentale esigenza dei giocatori italiani che la piattaforma social CloseYa della District Games intende dare una risposta articolata e pervasiva. Operazione tanto utile quanto ambiziosa, perché se non riesce a creare una massa critica di utenti, qualsiasi progetto social è destinato a naufragare. Per questo, abbiamo cercato di approfondirne opportunità e criticità con Pietro Puglisi, una delle menti dietro a questa idea, meritevole di particolare attenzione da parte degli italici giocatori.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Interviste

      Giocomics: Je Suis Charlie

      Leggi Tutto... Altri articoli: Giocomics

      Primo piano: Star Wars: il nostro sondaggio per eleggere il gioco meglio ambientato

      Star Wars. Due parole che evocano epici duelli con spade laser, monumentali scontri tra navi gigantesche e rapidi caccia, e avventure al confine tra fantasy e fantascienza (non a caso il genere di Star Wars è definito come Space Opera). Star Wars, sin dalla sua comparsa nelle sale cinematografiche nel 1977 ha completamente cambiato il modo di fare cinema fantastico, ha introdotto nella cultura popolare modi di dire e personaggi archetipi (Darth Vader è tutt’oggi il cattivo iconico per eccellenza), e ha addirittura dato vita ad una vera e propria religione (il culto della Forza è persino legalmente riconosciuto da alcuni paesi).

      Pertanto, un universo con tale spessore non poteva non essere presente anche nel mondo dei giochi, e infatti fin dagli anni ’80 i giocatori di tutto il mondo hanno potuto deliziarsi con trasposizioni ruolistiche e da tavolo dei loro personaggi preferiti (oltre a giochi chiaramente ispirati alla saga, tra cui citeremmo Freedom in the Galaxy dell’Avalon Hill, 1979)...

      Leggi Tutto... Altri articoli: Primo piano

      Reportage: Lucca Games 2014 - Alla scoperta delle illustrazioni di Dark Tales

      Molto spesso  giochi all’apparenza molto semplici, nascondono un processo creativo ed evolutivo dalla ricchezza sorprendente e dalle mille tappe intermedie, tanto da essere assimilabili a una vera e propria storia. E’ lo stesso pensiero che Dany Orizio ci ha rivelato  durante l’incontro in Sala Ingellis a Lucca Games 2014 e che ha portato alla produzione di The art of Dark Tales, cioè un artbook che narra tutte le fasi di messa a punto dello stile grafico che sta attualmente facendo il successo di Dark Tales, il gioco di Pierluca Zizzi edito in Italia da dV Giochi.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Reportage

      Reportage: Lucca Games 2014 - Drew Karpyshyn maestro di scrittura fra libri e videogiochi

      Che differenza c’è fra scrivere un libro e scrivere un videogioco? e se il libro è tratto dal videogioco?

      Drew Karpyshyn lo sa bene, perché queste cose le ha fatte tutte, e come ospite a Lucca Games 2014 si è prodigato per diffondere la sua esperienza ai giovani aspiranti scrittori, oltre che ai suoi fan.
      Canadese corpulento dalla faccia bonaria, Drew ha sognato fin da piccolo di fare lo scrittore, ma non è andata subito in quel modo. La sua carriera in tal senso è iniziata ufficialmente nel 2000, quando entrò nell’allora giovane Bioware, per la quale ha scritto giochi per dodici anni, e da cui ora è uscito per dedicarsi a tempo pieno ai suoi libri.
      Giovedì 30 ottobre Drew si è incontrato qui a Lucca con una “classe” di aspiranti scrittori, per parlare un po’ delle sue esperienze e di come si affronta il lavoro di scrittore in un industria, quella del videogioco, che è cresciuta e continua a crescere sia come pubblico che come maturità del media e dell’industria che lo supporta.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Reportage

      Primo piano: È il momento dello Spaghetti Crowdfunding?

      Dopo che il fenomeno è esploso anche tra i giocatori italiani (e non poteva essere altrimenti, data una certa tendenza alla compulsività negli acquisti che contraddistingue questa categoria!), dopo che autori ed editori nostrani hanno dovuto usufruire di consulenze e servizi all’estero per usare piattaforme straniere, dopo che si è dimostrato che anche i prodotti ludici del nostro Paese possono raccogliere budget da capogiro, ecco arrivare due piattaforme di crowfunding ludico tutte italiane. E se un tempo, tanto lontano, comprare un gioco da tavolo in Italia era un’impresa assai ardua, oggi possiamo addirittura contribuire alla pubblicazione di un titolo, effettuandone una sorta di preordine che però ci darà vantaggi ed extra, talvolta anche notevoli… e ogni tanto (raramente, per fortuna) ci farà provare anche l’ebbrezza di non ricevere mai nulla! È il crowdfunding, baby!

      Leggi Tutto... Altri articoli: Primo piano