Essen Spiel 2021 - Impressioni di gioco - Parte 4
Data: Domenica 24 ottobre 2021
Argomento: Giochi da tavolo


essen spiel 2021 prime impressioniMentre Lucca Comics & Games si avvicina a grandi passi, l’eco dello SPIEL di Essen è ancora forte. Ancora racconti dai tavoli per voi, sempre con il nostro format delle Impressioni di gioco! Oggi vi parliamo di:

- Anunnaki
- Crime Zoom
- Moon Adventure
- Perseverance

 



anunnakiAnunnaki (editore: Cranio Creations)
Impressioni di gioco di: Daniele Silvi
 
Aspettative iniziali: 1 di 5 (si tratta di un prototipo quindi non ne sapevo nulla)
Magnetismo del tavolo: 5 di 5 (tanti componenti, tanti colori… e tanto ingombro!)
Rapidità di comprensione: 2 di 5 (la dimostrazione è stata un po’ guidata e non ho ancora ben chiaro il regolamento)
All'atto pratico: 3 di 5 (alcune meccaniche originali su schemi collaudati. Solido)
Retrogusto: 4 di 5 (attendo il kickstarter con ansia per vedere il gioco a tutto tondo e con le miniature al posto dei cubetti)

A capo di una civiltà aliena i giocatori devono partire per la colonizzazione della terra e Atlantide, ma prima di questo è opportuno però finire di sfruttare il proprio pianeta di origine che mette a disposizione solo alcune delle materie prime che il gioco contempla. Quando mi sono seduto al tavolo sono stato subito attratto, e anche distratto, dai moltissimi componenti e parti di tabellone che occupavano l’intera superficie del tavolo stesso. La meccanica di gestione delle azioni è molto interessante e originale e anche le possibilità strategiche mi sono sembrate davvero moltissime. Alta anche l’interazione con gli altri giocatori per via della colonizzazione incrociata dei rispettivi pianeti per poter approvvigionare più scorte di materiali possibili e allo stesso tempo toglierne agli altri. Devo ammettere che l’esperienza è stata dinamica e coinvolgente e onestamente avrei voluto davvero finire tutta la partita e anche giocarla con i materiali definitivi di questa futura campagna kickstarter, e cioè le miniature al posto degli elementi in legno. Resto in attesa di un prodotto che, a mio parere, sarà sicuramente di spicco nel suo segmento, sia per materiali che per meccaniche.

crime zoomCrime Zoom (editore: Lucky Duck Games)
Impressioni di gioco di: Daniele Silvi
 
Aspettative iniziali: 3 di 5 (conoscevo la casa editrice ma non il gioco)
Magnetismo del tavolo: 1 di 5 (era esposta solo la scatola chiusa)
Rapidità di comprensione: 3 di 5 (alcune superficialità del regolamento per evitare spoiler rischiano di far fraintendere le regole)
All'atto pratico: 4 di 5(trama profonda e ben scritta. Meccaniche semplici)
Retrogusto: 4 di 5 (comprerò gli altri titoli della serie)

Si tratta di un escape game standard costituito da un unico mazzo di carte che vanno girate in sequenza secondo un criterio di indagine. Alcune di queste rappresentano luoghi da esplorare durante l’indagine e quindi unite insieme formano delle stanze. Forse la vera novità sono proprio le stanze, costituite da più carte che vanno prima osservate con attenzione e poi, eventualmente, girate per cogliere ulteriori dettagli. Bisogna infatti ricordare che più carte si girano o si pescano dal mazzo e meno saranno i punti totalizzati alla fine della partita. Questo costringe, o invoglia, a guardare bene le illustrazioni e a cercare di dedurre con il solo ragionamento le piste da seguire. La trama del gioco è davvero ben scritta, interessante e piena di risvolti. Inoltre è ben distribuita tra le carte del mazzo, con i giusti indizi che portano da una carta all’altra, o da una stanza all’altra. Siamo stati talmente presi dalla storia giocando, che abbiamo finito per girare tutte le carte, sbagliando naturalmente ma divertendoci molto a leggere tutte le sottotrame. Per gli appassionati del genere é sicuramente uno dei prodotti migliori.
 
moon adventureMoon Adventure (editore: Oink Games)
Impressioni di gioco di: Daniele Silvi
 
Aspettative iniziali: 3 di 5 (in fiera lo giocavano in molti)
Magnetismo del tavolo: 3 di 5 (un po’ scarno ma mi ha comunque colpito)
Rapidità di comprensione: 4 di 5 (regolamento chiaro)
All'atto pratico: 3 di 5(gioco semplice ma non banale. Curatissimi i materiali)
Retrogusto: 4 di 5 (Comprato subito, anche se si apprezza di più dopo qualche partita)

Passeggiando tra i tavoli dell’editore di questo gioco avevo notato un po’ di fustelle sparpagliate, qualche cubetto e alcuni puzzilli. tanto è bastato a destare la mia curiosità, visto anche che c’era una certa fila in attesa per provarlo. Dunque mi sono informato meglio e ho scoperto un gioco per 2-5 giocatori contenuto in una scatolina davvero piccola, delle dimensioni forse inferiori a quella di un doppio mazzo di carte da poker. Ma di cosa si tratta? Siamo astronauti appena giunti sulla luna con le nostre masserizie che, causa una tempesta solare, sono state sparpagliate senza pietà sul suolo lunare: sono rappresentate da fustelle geometricamente diverse che giacciono coperte sul tavolo a formare un percorso a serpentina. Lungo questo lastricato di relitti del nostro equipaggiamento dovremo camminare per riportare alla base quante più cose possibili. Tirando dadi, giocando carte, utilizzando abilità proprie del nostro personaggio. Veloce, ottimamente scalabile, assolutamente difficile da battere, questo collaborativo dai toni “lunari” anche nella grafica, si è rivelato vincente. L’ho amato subito per la semplicità che richiede invece una grande coordinazione tra l’equipaggio. Inoltre pochi giochi da cinque giocatori riescono a stare in una scatola così piccola e al tempo stesso offrire un’esperienza di gioco appagante in poco tempo. Veramente consigliato, anche per lo stile che lo contraddistingue.


perseverancePerseverance (editore: Mindclash)
Impressioni di gioco di: Daniele Silvi
 
Aspettative iniziali: 3 di 5 (mi ero informato e l’ambientazione mi ha subito richiamato Lost, che io amo)
Magnetismo del tavolo: 5 di 5 (tabellone ben disegnato è pieno di miniature di dinosauri)
Rapidità di comprensione: 2 di 5 (non è stato possibile sperimentare tutte le meccaniche)
All'atto pratico: 4 di 5(tante cose da fare e molta rivalità)
Retrogusto: 3 di 5 (non è stato possibile sperimentare tutte le potenzialità del gioco)

Questo gioco è il frutto di una campagna di successo che è in procinto di essere consegnata. Durante la fiera era possibile accedere ad un late pledge. Ricorda molto l’ambientazione della serie televisiva Lost, sebbene con alcune importanti differenze. Infatti in questo caso siamo vittime di un naufragio, non di un disastro aereo, e troviamo rifugio sulla spiaggia di un’isola apparentemente deserta, ma in realtà popolata da mostri, come scopriremo più tardi. Più precisamente da dinosauri di ogni specie. Il gioco è competitivo e dovremo lottare sia per sopravvivere che per diventare i leader dell’isola, anche se in alcuni casi saremo costretti a collaborare ed unire le forze. La meccanica è di selezione delle azioni attraverso il piazzamento di dadi speciali. La scatola che contiene il gioco è enorme perché in realtà contiene due capitoli di una saga composta da quattro in totale. Nel primo capitolo della saga ci troveremo a dover allestire il primo accampamento nella spiaggia, mentre nel secondo saremo invece chiamati ad organizzare una vera e propria società civile sull’isola deserta. I materiali sono di alto livello: dadi, miniature, fustelle, tabellone e carte sono stati realizzati con la massima cura è l’effetto complessivo guardando il gioco completamente apparecchiato è totalmente immersivo: sembra davvero di trovarsi su di un’isola! Non dirò altro per non creare spoiler di trama o di situazioni ma posso garantire che la spesa vale il gioco!!!
 







Questo Articolo proviene da Gioconomicon.net
http://www.gioconomicon.net/

L'URL per questa storia è:
http://www.gioconomicon.net//modules.php?name=News&file=article&sid=10410