Notizie Flash

  • Love Letter – arriva la versione Premium

    Nell’ultimo anno abbiamo assistito a una vera e propria ondata di ritematizzazioni di Love Letter – il blockbuster di Seiji Kanai edito in Italia da uPlay.it Edizioni – che ha portato l’ormai classico card game di impronta minimal, a viaggiare (almeno nel mercato angloamericano) dalle galassie di Star Wars fino agli oscuri vicoli di Gotham City, dalle sconfinate distese della Terra di Mezzo ai buffi dungeon del mondo di Munchkin.
    Ebbene, allo scorso GAMA Trade Show è stata rivelata la notizia che la AEG, storico editore americano del titolo, ha in serbo Love Letter Premium, una nuova versione dotata di materiali migliorati (carte più grandi e resistenti, segnalini più corposi, etc…), ma che conterrà anche un’espansione che lo porterà a essere fruibile fino a 8 giocatori, con nuovi ruoli che aggiungeranno variabilità e strategia al già eccellente gioco.
    L’esordio è programmato per la prossima Gen Con, a fianco all’espansione per 5-8 giocatori realizzata a compendio della versione classica.

  • Tanto Cuore: con Japanime Games e Arclight Games si punta alla versione italiana

    E’ di qualche giorno fa la notizia che Japanime Games e Arclight Games starebbero sistemando tutti i dettagli per il lancio di una campagna Kickstarter, con l’obiettivo di realizzare nuove edizioni di Tanto Cuore in diverse lingue europee, tra cui Italiano, Francese, Tedesco e Spagnolo. L’insolito titolo di deckbuilding - realizzato da Masayuki Kudou - che porta meccaniche simili a Dominion in un’ambientazione romantica con stile grafico anime, parlerà dunque tutte le lingue che raggiungeranno almeno 250 consensi tra i backer. Inoltre, insieme alle traduzioni del gioco base e delle espansioni già disponibili, sono allo studio diversi stretch goal esclusivi che verranno messi a disposizione anche per i possessori della versione inglese.
    Siamo curiosi quindi di monitorare l’andamento di questa interessante campagna e scoprire se questo particolare gioco a tema "cameriere & amore" (un tema in realtà abbasta diffuso nell'offerta editoriale giapponese) troverà abbastanza adepti tra i giocatori italiani da garantire una versione localizzata. Per saperlo dovremo attendere la fine di maggio, periodo in cui è fissato l'inizio della raccolta fondi.

  • Deadzone: MS Edizioni annuncia la lotta per la supremazia nella colonia

    Mantic parla sempre più italiano grazie alla più che consolidata partnership con MS Edizioni, il nuovo marchio editoriale che ha portato nel bel paese il bestseller Dungeon Saga (con tutta la sua linea di espansioni) e ha già annunciato per il prossimo autunno The Walking Dead: All Out War, il gioco in scatola tratto dai fumetti del fenomeno mondiale a tema zombie firmato da Robert Kirkman.
    Il nuovo titolo Mantic che si appresta a raggiungere i tavoli nostrani è uno skirmksh fantascientifico che ha fatto parecchio parlare di se sin dalla sua prima edizione: Deadzone!
    Caratterizzato da una campagna di finanziamento milionario, il nuovo gioco di Jake Thornton si è imposto sui numerosi esponenti di questo genere che, sin dai tempi dello storico Necromunda, hanno spesso cercato di replicare un’esperienza tanto dinamica quanto coinvolgente. Deadzone riesce in questa impresa anche grazie alla confezione starter set che, oltre alle due squadre di miniature (Enforces e Forge Fathers) , offre una serie di scenari 3d liberamente componibili che permettono di ricreare immediatamente sul tavolo da gioco la colonia in quarantena dove truppe di umani e di alieni si fronteggiano  per la conquista di obiettivi vitali per la sopravvivenza.
    Lo “scatolone”di Deadzone conterrà anche il manuale di 112 pagine in italiano con il regolamento aggiornato nella sua ultima edizione, tutti i dadi e le pedine per giocare. MS Edizioni punta al prossimo settembre per l’arrivo dei primi starter set, ma ha già annunciato anche l’arrivo dei Factions Starter, espansioni per schierare nuove fazioni.

    Non rimane che attendere qualche mese per mettere le mani su queste bellissime miniature e dare vita alla lotta per la supremazia nella Deadzone!

  • Privateer e Iello: ancora misure a tutela del negozio tradizionale in USA

    Sta diventando una vera e propria levata di scudi quella che molti dei più importanti player ludici d’oltreoceano stanno operando, a tutela – dicono loro – dei negozi “fisici”.
    Dall’annuncio del cambio di rotta targato Asmodee alle politiche distributive statunitensi, si è infatti generato un tam tam di annunci che, seppure con tempi e modi diversi, sembra andare compatto in una direzione ben precisa. E  ricordiamo che ancor prima del “rumoroso” annuncio Asmodee,  già altri colossi come Mayfair e Wizards of the Coast applicavano delle pratiche atte a privilegiare i punti vendita brick and mortar.
    La stessa strada sembra essere stata imboccata recentemente anche da Privateer Press e Iello.
    La Privateer ha infatti istituito una sorta di blacklist, aggiornabile periodicamente, nella quale comprendere e-commerce poco virtuosi (dal punto di vista della valorizzazione dei loro prodotti), ai quali negare la distribuzione dei propri prodotti. La divisione americana Iello, invece, ha scelto di dare la possibilità ai negozi fisici di effettuare preordini delle novità a loro marchio, con un anticipo di due settimane rispetto alla normale distribuzione (e-commerce e GDO) e fruendo di esclusivi contenuti promozionali.
    Che si condividano o no queste iniziative, è lampante che porteranno a un riassestamento degli equilibri nel mercato ludico statunitense. Sul fronte europeo invece non sembrano esserci manovre simili all’orizzonte, anche perché (come ci hanno confermato diversi operatori italiani e stranieri), le leggi vigenti sul libero mercato dell’UE non dovrebbero poter permettere una tale disparità di trattamento tra l’online e il fisico.

  • The Depths of Durangrar: il vero dungeon crawler su KS

    Amettiamolo: questa è la nuova epoca d'oro per i dungeon crawler. Ci sono DC horror, scifi, fantasy, persino ambientati in manicomi criminali. Miniature a profusione, tanti dadi, persino qualcuno diceless, regole complicate o semplici, insomma DC per tutti i gusti.

    Ma manca qualcosa: il buio.

    Ebbene, da oggi sulla piattaforma Kickstarter troverete la campagna di crowdfunding dell'ultimo nato nella grande famiglia dei DC, The Depths of Durangrar, ideato da Jack Poon e realizzato dalla Fire and Bone (che in genere si occupa di sculture e miniature). Cosa avrà di nuovo questo The Depths of Durangrar? Che si gioca al buio!

    La simulazione dell'esplorazone al buio è stata pensata con delle soluzioni decisamente ingegnose!
    In The Depths of Durangrar, infatti, il "master" dovrà costruire un sotterraneo tridimensionale, un vero e proprio labirinto, diverso in ogni partita. Poi spegne le luci ed indossa il suo visore notturno. Si, avete letto bene: visore notturno. I giocatori entrano nel dungeon, e ciascun giocatore avrà il suo personaggio rappresentato da una miniatura posta su una basetta con un led, che illumina solo lo spazio che il personaggio vedrebbe in realtà se avesse una torcia.

    Niente più frasi tipo "eh, poco realistico", "già, ma il mistero, l'esplorazione...": con The Depths of Durangrar potrete provare finalmente la sensazione di essere assaliti da un mostro sbucato fuori dalle tenebre, e sentire le risate del malvagio overlord senza vederlo realmente. Riuscirà questo nuovo elemento a rendere più realistica e immersiva l’esperienza tipica dei Dungeon Crawler ? Per scoprire dovremo attendere i prossimi 37 giorni e scoprire se la cifra posta come obiettivo principale (65000 dollari, neanche pochi) sarà raggiunta.

Altre Notizie Flash