Notizie Flash

  • Origins Award 2018 - E' Gloomhaven il mattatore

    Come consuetudine di questi tempi, durante la cerimonia svoltasi sabato alla Origins Game Fair di Columbus (Ohio), sono stati premiati i vincitori dell'omonima onorificenza ludica conferita - lo ricordiamo - ai migliori prodotti dell'editoria ludica secondo la Academy of Adventure Gaming Arts and Design.
    A spuntarla quest'anno è Gloomhaven che, parimenti a quanto successo la scorsa edizione con Scythe, viene insignito sia come gioco dell'anno che come miglior boardgame dell'anno. Ad Azul, in Italia grazie a Ghenos, va invece il premio di miglior family game, mentre lo Awakening Booster di Star Wars Destiny (in Italia con Asmodee Italia) ha la meglio come miglior gioco di carte collezionabile.
    Per quanto riguarda i principali riconoscimenti relativi agli altri generi, l'ottava edizione di Warhammer 40000 ottiene il premio come linea e gioco di miniature dell'anno, Ex Libris (presto in Italia con Raven Distribution) come miglior cardgame e Avventure nella Terra di Mezzo (da noi grazie a Need Games) trionfa come gioco di ruolo dell'anno.
    Infine, per il loro indiscutibile contributo a elevare la qualità ludica a forma d'arte, entrano a far parte della Hall of Fame dell'Academy Ken St. Andre (autore di Tunnels & Trolls e coautore di Stormbringer) ed Eric M. Lang.
    I nostri complimenti dunque ai vincitori, oltre che ai nostri editori che - sempre di più - mostrano di avere un ottimo fiuto nell'individuare i titoli più meritevoli e che stanno sempre di più contribuendo ad accrescere la qualità media del mercato ludico nostrano.

  • Free RPG Day e Roma Spring Con!: Un sabato dedicato al gioco di ruolo

    Per chi è appassionato di giochi di ruolo, per chi vuole semplicemente provarli e per chi vuole ritrovare una passione smarrita, domani 16 giugno sono in programma due eventi interamente dedicati al gioco di ruolo; il Free RPG Day, un evento di caratura nazionale che trova la sua più partecipata espressione a Milano, e la Roma Spring Con!, una nuova iniziativa dedicata ai dadi poliedrici che trova spazio nella spettacolare cornice della Casina di Raffaello a Villa Borghese in Roma.

    Il Free RPG Day è un evento che nasce nel 2007 e oggi, giunto alla sua undicesima edizione, si è ormai affermato come uno dei momenti di celebrazione dell’hobby più apprezzato dai giocatori in tutto il mondo.  Ispiratosi al Free Comic Book Day, il Free RPG Day vede la collaborazione tra rivenditori specializzati ed editori per portare una serie di prodotti gratuiti e introduttivi ai giocatori ma non solo, è anche un momento di aggregazione e soprattutto di gioco effettivo. Lo scorso anno l’iniziativa ha registrato un record di partecipazione, con più di 80 titoli messi a disposizione dei giocatori mentre quest’anno, a giudicare dall’hype e dal materiale disponibile è facile aspettarsi un risultato anche maggiore. L’appuntamento è dalle 10 alla Casa Dei Giochi Uesm in Via Sant'Uguzzone 8 a Milano.

    Il Roma Spring Con! È un evento organizzato dalla Casina di Raffaello di Villa Borghese, la ludoteca dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura e l’associazione La Tavola Rotonda, vuole unirsi alla celebrazione mettendo a disposizione tavoli e master per una giornata di gioco dedicata a appassionati, bambini e famiglie. L’evento tra l’altro, vedrà la presenza in anteprima di titoli di prossima pubblicazione come la nuova edizione del supereroistico “vintage” Project H.O.P.E., uno spazio dedicato al grande ritorno di Lex Arcana, con la presenza di Andrea Angiolino, direttore Creativo di Quality Games e la possibilità di provare giochi in sviluppo come Heavy Sugar, il nuovo GdR di Eleven Aces, in uscita a Lucca Comics & Games 2018.

    Vale la pena ricordare che entrambi gli eventi aderiscono all’iniziativa umanitaria All You Can Play For Charity e che sono ad ingresso gratuito. Gioconomicon ovviamente, li seguirà entrambi per riportare impressioni, novità e sensazioni raccolte sul campo.

  • Wrath & Glory, il nuovo gdr di Warhammer 40k apre al preorder

    Abbiamo già annunciato l’uscita della nuova edizione del gioco di ruolo basato sull’universo fantascientifico creato dalla Games Workshop, in occasione del passaggio della licenza a Ulisses North America (costola della controparte tedesca Ulisses Spiele). Wrath & Glory costituisce una sorta di reboot sia dal punto di vista meccanico, con l’ideazione di un regolamento totalmente nuovo, che da quello editoriale, con un piano di pubblicazioni che non segmenta l’ambientazione in sottogeneri omogenei ma promette, secondo le dichiarazioni del publisher, di poter spaziare orizzontalmente attraverso tutte le suggestioni dell’Imperium.

    Ebbene, nel rispetto dei tempi e sfruttando al meglio l’hype che si genera intorno ai brand storici come questo, è stato appena aperto il preorder delle prime pubblicazioni che verranno alla luce durante il Gen Con per essere poi distribuite nel settembre successivo, con leggera anticipazione della controparte digitale, prevista per ogni prodotto cartaceo.

    Il lancio iniziale prevede due corposi bundle che, in base alle opzioni selezionabili, partono dai 100 dollari per quello basefino ai 350 della versione limited. Il primo consta di manuale, carte e dadi, il secondo comprende un numero veramente elevato di elementi, tra cui schermo del master, starter set, carte aggiuntive, segnalini e mappe. Un line-up di partenza veramente ricco dunque, a cui seguirà la vendita dei prodotti singoli (non permessa in questa fase).

    Visto il riconoscimento per questo gioco anche in Italia (il predecessore, Rogue Trader, è stato Gioco di Ruolo dell'Anno 2013) siamo ottimisti nello sperare che anche i giocatori nostrani potranno mettere le mani su questa nuova edizione nel prossimo futuro.

     

  • Heroes of Terrinoth: il setting di FFG arriva in un card game cooperativo

    Qualche giorno prima prima del "terremoto" legato al termine della licenza di Netrunner, Fantasy Flight aveva annunciato Heroes of Terrinoth un nuovo gioco di carte cooperativo che riprende le meccaniche già viste in Warhammer Quest The Card Game e le cala nell'avventuroso setting fantasy targato Fantasy Flight. Ricordiamo che, dopo il divorzio avvenuto tra Fantasy Flight e Games Workshop, il cardgame ambientato nel vecchio mondo ha terminato la sua storia editoriale (come anche gli altri titoli legati ai marchi di Warhammer).
    Nel nuovo gioco, fino a 4 eroi potranno andare all'avventura nei più bui e pericolosi dungeon per sconfiggere mostri, potenziare le loro abilità e ottenere fama e ricchezza.
    Le meccaniche del titolo permetteranno di mettere alla prova le capacità di cooperare per cercare di portare a termine le otto missioni presenti nella scatola, ciascuna con setup e regole specificamente ideati.
    Al momento è possibile preordinare il prodotto in versione inglese dal sito di bandiera dell'editore, tuttavia non manca molto al suo arrivo sugli scaffali americani, visto che è calendarizzato per il terzo quarto del 2018.

  • Android: Netrunner giunge al termine

    Una notizia decisamente inaspettata quella apparsa sul sito di Fantasy Flight Games e degli altri editori che pubblicano Android Netrunner nel mondo, tra cui Asmodee Italia: a causa del raggiungimento del termine della licenza concessa da Wizards of the Coast, la linea Android: Netrunner giunge al suo termine.
    Come sappiamo, il popolare gioco di carte del 1996 ideato da Richard Garfield e pubblicato da WotC, è stato ripreso e rinnovato da FFG nel 2012, divenendo uno dei più apprezzati e giocati Living Card Game in tutto il mondo. Questa nuova versione vanta parecchi mazzi di espansione, e proprio sul finire del 2017 è stato pubblicato un nuovo Set Base Aggiornato, che ha riassestato gli equilibri per quanto riguarda il gioco organizzato.
    Non sembravano insomma esserci i presagi di un’interruzione cosi brusca, il mancato rinnovo della licenza sembra aver colto di sorpresa anche i responsabili dello sviluppo, tanto è vero che nella pagina che da questo annuncio ci sono anche le osservazioni di Michael Boggs (sviluppatore capo) e Andrew Navaro (responsabile dello sudio).
    Prima di giungere alla sua fine, Android: Netrunner vedrà un’ultima uscita, Reign and Reverie, che non sarà pubblicato in italiano. Come ribadito da FFG, l’universo cyberpunk di Android continuerà a vivere sui tavoli da gioco attraverso altri titoli dell’editore statunitense.

Altre Notizie Flash