Notizie Flash

  • Mega Civilization: il classico della Avalon Hill diventa MEGA con 999 Games

    Civilization, di Francis Tresham, pubblicato originariamente nel 1980 dalla Avalon Hill e riproposto nella sua versione “advanced” 10 anni dopo, è uno dei più famosi giochi di civilizzazione nella storia del boardgame. Tra i suoi tratti distintivi c’era anche la durata molto elevata (difficilmente una partita durava meno di 8 ore) e, per quanto sia un classico molto caro al pubblico dei gamer, è diventato sempre più raro vederlo sui tavoli da gioco nei club e nelle convention. Per riuscire comunque a giocarlo, i fan hanno dato vita al progetto online CivProject, una versione costantemente revisionata e migliorata di Advanced Civilization che permetteva di giocare anche in 18.
    Proprio partendo dall’ultima versione di CivProject, John Rodriguez e Flo de Haan hanno sviluppato Mega Civilization: una nuova versione del boardgame che sarà pubblicata entro la fine dell’anno da 999 Games.
    Questo gioco gigantesco permetterà di coinvolgere fino a 18 persone contemporaneamente, ma prevede anche la possibilità di condurre due partite in parallelo (ognuna con la propria parte di tabellone) in due gruppi da 5-9 persone. Grafica, regolamento e diversi meccanismi sono stati rivisti, e tra le opzioni è prevista anche una versione del gioco molto più “veloce” delle 6 ore di durata minima.
    Mega Civilization è già apparso in diverse fiere tedesche e olandesi in forma prototipale, alla prossima fiera di Essen dovrebbe essere giocabile la versione definitiva, che sarà distribuita nei negozi entro Natale.

  • Co-Mix finalista del Graf Ludo

    Sono stati da poco annunciati i finalisti del premio Graf Ludo, la competizione che premia il comparto grafico di un gioco da tavolo. E ci fa piacere segnalarvi una produzione tutta italiana nella categoria “Migliore grafica in un gioco per famiglie”: Co-Mix, della Horrible Games.
    L’originale storytelling a tema fumettistico di Lorenzo Silva dovrà vedersela con Abyss, l’acquatico gioco di carte di Cathala e Chevallier.
    Per conoscere i nomi dei vincitori dovremo attendere il prossimo ottobre, ma intanto facciamo i nostri complimenti alla Horrible e in particolare a Matteo Cremona, l’illustratore di Co-Mix, per l’importante nomination.

    Vi ricordiamo che Co-Mix è disponibile anche nella sua edizione italiana da Ghenos Games

  • Conan flette i muscoli ed apre il pledge manager (anche ai non backer)

    La Monolith ha deciso di aprire il pledge manager per il suo gioco Conan. La particolarità della notizia, tuttavia, sta nel fatto che il pledge manager è aperto a chiunque: anche chi non avesse partecipato alla campagna kickstarter di Conan può infatti scegliere il livello di pledge che preferisce (Barbarian o King) e riceverlo con tutti gli stretch goal sbloccati.

    Comportamento non usuale per una campagna KS, certo, ma che potrebbe sicuramente incontrare il favore di chi per una ragione o l'altra non ha potuto partecipare all'evento che si è concluso con un totale di oltre tre milioni di dollari raccolti.

    Per chi fosse interessato, qui c'è la pagina kickstarter del progetto con la descrizione di tutti gli stretch goal e dei due pledge, mentre questa è la pagina del pledge manager.

  • Stop ai giochi editi dalla Treefrog Games

    Martin Wallace ha annunciato la cessazione della produzione diretta di giochi da parte della sua casa editrice Treefrog Games.
    La notizia è stata data prima via mail ai sottoscrittori dei giochi in fase di realizzazione e confermata ieri sul sito ufficiale in questo messaggio.
    Come si legge dal messaggio, le motivazioni sono diverse, ma vanno cercate principalmente nell’aumento di costi di mantenimento delle aziende in Nuova Zelanda (nazione dove Martin la compagna Julia si sono trasferiti a luglio 2012), non più sostenibili con la formula editoriale che ha caratterizzato la Warfrog prima e la Treefrog dopo.
    Questo non vuol dire che il team di sviluppo di Wallace non produrrà più giochi, ma solo che li realizzeranno direttamente per altri editori (potremmo dire, in maniera più tradizionale). L’ultimo gioco Treefrog sarà Handful of Stars, che dovrebbe essere disponibile entro la prima metà del 2016, per una tiratura limitata a 2500 pezzi.
    Per quanto riguarda Brass, Wallace conferma che non sta lavorando sulla nuova presunta edizione che dovrebbe veder luce su Kickstarter, ma sta invece conducendo trattative con un altro editore.

  • Magic: The Gathering torna in un videogioco: Puzzle Quest!

    Siamo sicuri che molti di voi conosceranno Puzzle Quest, un videogame che dal 2007 imperversa su parecchie piattaforme di gioco (casalinghe e mobile) in cui l’esperienza dei più classici puzzle game (quelli in cui bisogna affiancare oggetti uguali in un griglia) viene ibridata con elementi da gioco di ruolo come gli avanzamenti di livello, l’esplorazione, gli incantesimi e i duelli tra personaggi.
    La formula ha avuto parecchio successo, infatti Puzzle Quest vanta oltre a un seguito diverse riambientazioni (tra cui i supereroi Marvel e la serie animata Adventure Time). L’ultimo capito di questi videogame è stato annunciato poche ore fa e vede coinvolto un marchio molto caro a chi frequenta i tavoli da gioco “reali”: Magic The Gathering.
    Ebbene si, i planeswalker tornano in forma videoludica, armati degli incantesimi e delle creature a noi note (quelle che campeggiano da anni sulle carte di Magic) per darsele di santa ragione a suon di puzzle.
    Il primo rilascio di questo videogioco avverrà entro la fine dell’anno per dispositivi Android e Ios.

Altre Notizie Flash