Primo piano: Spiel Des Jahres - Dieci indizi inconfondibili

Come ogni anno, l’annuncio dei finalisti dello Spiel Des Jahres scatena parecchie discussioni tra gli appassionati del mondo ludico…cioè tra coloro che probabilmente sono le persone meno in target con questo premio! Quest’anno, qualche giorno prima dell’annuncio dei finalisti, il presidente di giuria Tom Felber ha reso chiaro come mai prima d'ora a chi NON è rivolto questo premio, pubblicando una simpatica raccolta di indizi nella rubrica Spielraum




Dieci indizi inconfondibili di Tom Felber

Tra poco sarà di nuovo quel giorno: il 14 maggio la giuria dello Spiel des Jahres renderà pubblica la lista dei giochi consigliati di quest’anno. Per me, in qualità di Presidente, è sempre molto istruttivo osservare, nei giorni immediatamente successiva, quali reazioni questo scateni nella popolazione. Alcune delle reazioni più intense però si basano su un equivoco, un equivoco riguardante il target group. Secondo il nostro statuto, lo Spiel des Jahres debe essere un gioco il più possibile adatto a promuovere e diffondere la cultura del gioco nelle famiglie e nella società. Il gioco quindi non dovrà essere troppo complesso, né l’accesso dovrà essere troppo difficile, cosicché il gioco possa avere un grande effetto nella società. Come si può riconoscere facilmente se qualcuno magari nutre delle false aspettative e se, come giocatore, appartiene al target group?

Questi sono 10 indizi inconfondibili che tu non appartieni (più) al target group dello Spiel des Jahres:

1 - posti ogni partita che hai giocato su boardgamegeek e segni anche attentamente con chi hai giocato, a che ora, quanti punti ha realizzato ogni giocatore, i nomi e le professioni dei giocatori, nonché il colore utilizzato nel gioco, la pressione arteriosa e la marca delle patatine che hai mangiato precedentemente per pranzo.

2 - Immediatamente e sempre, mentre la partita è ancora in corso, scatti una foto del gioco che state giocando e la posti su Twitter, Instagram, SnapChat e Facebook, taggando tutti gli altri giocatori, che naturalmente sono anch’essi su Twitter, Instagram, SnapChat e Facebook.

3 - Dopo la fiera di Essen presenti orgogliosamente sui social media il tuo “bottino”, una pila di tutti giochi presi alla fiera.

4 - Sei onestamente dell’opinione, che alcuni dei giochi premiati sinora con il “Kennerspiel des Jahres” siano effettivamente come difficoltà dei giochi per bambini e lo hai già comunicato direttamente e in modo deciso al Presidente o a altri membri della giuria.

5 - Ti fai spedire regolarmente dall’altro lato dell’oceano costose T-Shirt nerd molto fiche.

6 - Sei pronto a spendere almeno 120 dollari su Kickstarter per un gioco di un autore sconosciuto e di una nuova casa editrice, di cui non sai nemmeno se il sistema di gioco funziona bene. La cosa importante è che le miniature siano fiche e le illustrazioni ti entusiasmino.

7 - Le discussioni nel vostro gruppo di gioco ruotano spesso attorno a temi del tipo: “Se Batman, Mr. Spock, Tintin incontrassero in un’arena Darth Vader, Lara Croft, Rick e Morty, chi vincerebbe lo scontro, in che round e perché?”

8 - Discussioni? Nelle vostre serate di gioco non si discute. I giocatori devono concentrarsi in modo compiaciuto sul gioco.

9 - Preferisci comunque giocare da solo e non ti fa piacere quando devi interagire con altri giocatori al tavolo.

10 - Sei comunque dell’opinione che “Scacchi/Go/Monopoly/Coloni di Catan/ Magic the Gathering/Netrunner/Poker/Tichu/Jessen/Skat/Brideg/Dog/Uno/Affonda la Flotta/il calcio/il salto della corda sia il miglior gioco di tutti i tempi e non c’è bisogno di nessun altro gioco.

(Articolo originale - Traduzione a cura di Fabrizio Paoli)