Notizie Flash: Ultima Forsan diventa un videogioco: arriva DeadCatcher!

Nel corso di PLAY è stato annunciato ufficialmente Deadcatcher, il nuovo prodotto della fortunata linea di giochi di ruolo e libri-game di Ultima Forsan, il setting basato sul “Rinascimento Macabro” edito in Italia e all’estero da GGStudio.
Deadcatcher, di cui è stato rilasciato il teaser trailer promozionale, sarà un videogioco in stile pixel-art minimale, ispirato al genere reso famoso da Metroidvania con uno sguardo a grandi classici come Ghost ’n Goblins, Metal Slug e Golden Axe. Si tratterà di un titolo in grafica 2D, di genere horror con molti elementi platform, basato su esplorazione e combattimento.
In Deadcatcher ritroveremo Civetta, l’acchiappamorti modenese già protagonista dei libri-game “Il giorno della civetta” e “Si muore solo due volte”. Civetta ha il compito di ripulire Selve e Città Dolenti da carcasse e orrori senza nome. Nel corso del suo viaggio dovrà affrontare Morti, Banditi e ogni sorta di Abominio.
Il videogioco sarà sviluppato da una casa di sviluppo trentina, StudioBliquo, in collaborazione con GG Studio e Black Pepper Game Studio, l'etichetta indipendente di Mauro Longo e Giuseppe Rotondo, gli autori della linea Ultima Forsan.Nelle prossime settimane Deadcatcher approderà in crowfunding e sarà ottimizzato per tutte le principali piattaforme di gioco (durante la conferenza svolta a Modena, ai presenti è stata fatta provare una versione di dieci minuti per computer e per tablet) con localizzazione in sei lingue diverse. Sicuramente l’ambientazione di Ultima Forsan ha un grande immaginario visuale che ben si presta a una realizzazione videoludica ma sono sempre di più, negli ultimi anni, le ambientazioni per giochi di ruolo che si sdoganano dal tavolo da gioco per approdare su altre piattaforme di intrattenimento.

 



Altre Notizie Flash