Primo piano: PLAY 2018 - Il festival del gioco si prepara a soffiare la decima candelina

Quando a settembre 2008 abbiamo tirato le somme sulla prima edizione di PLAY – Il festival del gioco di Modena, avevamo intravisto bene le enormi potenzialità di questo appuntamento. Già da allora eravamo pronti a scommettere che PLAY sarebbe divenuto il principale evento ludico italiano… e dopo 10 anni eccoci qui a constatare quanto corretta fosse la nostra previsione!
La più grande ludoteca d’Italia sta per riaprire i battenti, come sempre nei padiglioni di Modena Fiere, dal 6 al 8 aprile 2018! Si avete capito bene, questa volta i giorni di gioco sono ben tre, e le novità non finiscono qui…




Anno dopo anno PLAY ha saputo allargare e migliorare la propria offerta con tanti accorgimenti, logistici e di palinsesto, sempre prestando orecchio alle esigenze del suo variegato pubblico di giocatori. Anche  questa edizione quindi sarà realizzata nel segno della crescita, ma proprio perché parliamo del decennale, le innovazioni apportate quest’anno saranno decisamente più incisive e andranno a realizzare  desideri a lungo attesi.

La prima grande novità sta nella durata della manifestazione: questa volta i giocatori potranno invadere i tavoli di PLAY già dal venerdì pomeriggio. Una scelta che sicuramente permetterà di soddisfare la fame da gioco che molti (noi per primi!) hanno manifestato per anni trovando troppo stretti i “soli” due giorni a disposizione per provare la mole immensa di novità che escono per questa occasione. E’ interessante notare che dietro questa scelta, comunque, non c’è nessuna illusione che la partecipazione vada a diluirsi, anzi, visto il tasso di crescita costante dei visitatori negli anni, ancora una volta il numero di tavoli e sedie allestiti andrà ad aumentare!

Attenzione però: in realtà le porte di PLAY si aprono già dal venerdì mattina, ma solo per gli operatori del settore. Altro nuovo evento è infatti la nascita di PLAY TRADE, l’appuntamento B2B per i professionisti del mondo ludico. Anche questo è un progetto in cantiere da diversi anni, un’esigenza espressa da tempo da parte di un settore sempre più consapevole della propria maturità che ha scelto l’evento ludico italiano per antonomasia come prima “piazza affari” per negozianti, distributori e nuovi attori del mercato tabletop. Momento importante anche per chi si occupa di informazione ludica, come noi, che potremo dare un’occhiata alla roadmap degli editori e scoprire cosa ci attende nell’immediato futuro.

Altra tendenza sempre più presente del nostro mercato e altra opportunità colta da PLAY è la forte attenzione per il gioco per i bambini. Nasce quest’anno PLAY KIDS: una nuova area interamente dedicata alle famiglie dove sarà possibile giocare anche per i bimbi più piccoli. Un’occasione immediatamente colta da alcuni dei più grandi produttori specializzati per questo target, come Chicco,  Djeco, Haba o Erickson. Nello stesso padiglione tante iniziative che da anni allietano il pubblico delle famiglie di PLAY, come l’area LEGO o i campionati di trottole.

Tanta, anzi tantissima attenzione anche per il gioco di ruolo. Hanno trovato casa a PLAY molti eventi di gioco organizzato, di quelli che durano ore e ore, come Il Dungeons & Dragons Open (8 ore di gioco continuato!) o il D&D Epic, che proprio qui a Modena nel 2017 aveva segnato il record italiano di partecipazione! E ci saranno anche degli appuntamenti in notturna, come La Battaglia del Fosso di Helm per Avventure nella Terra di Mezzo il venerdi sera, o l’avventura multi tavolo per il gdr dell’anno 7th Sea il sabato sera.

E che non sia da meno il gioco di ruolo dal vivo (o LARP, come ormai è consuetudine anche nei nostri lidi). Play Village sarà infatti la nuova area, esterna ai padiglioni, simile a un villaggio, dove prenderanno vita tantissime iniziative di gioco Live Action, ma anche incontri, laboratori e soprattutto - prima volta a PLAY - il progetto Edularp.it: l’iniziativa dedicata ai giochi di ruolo (specialmente quelli dal vivo) con finalità didattiche.

Tante novità quindi, ma anche molte conferme degli elementi che negli anni sono diventati parte integrante del palinsesto di PLAY, come la Sala Ringadora per le conferenze,  l’area Hot List per i titoli più attesi, l'area BG Storico per i giochi di simulazione o la Tavola Esagonale, con la partecipazione del mondo accademico già dal giovedì.
E naturalmente l’ondata di novità editoriali che, come da tradizione, scelgono PLAY come miglior momento dell’anno per il loro esordio. Noi abbiamo già iniziato a comunicarvele, sono già parecchie ma i comunicati stampa non cessano di arrivare ora dopo ora, quindi ci aspettiamo nuovi annunci fino a pochi istanti dall’apertura dei cancelli del prossimo 6 aprile. Ancora una volta quindi rimane confermato il format che ha reso celebre questo appuntamento: “entra, scegli e gioca”. Che sia il titolo più atteso dell’anno, o quello più raro e difficile da intavolare, potrete star certi che a PLAY potrete trovarlo e provarlo.

Nei prossimi giorni approfondiremo con voi le tante anime di PLAY che ci aspettano per questa attesissima nuova edizione. Non vediamo l’ora di spegnere questa importante candelina anche noi assieme all’organizzazione: è da 10 anni infatti che siamo media partner di questo meraviglioso festival, con esso siamo cresciuti noi e tutto il mondo ludico. Quella che ci aspetta dal 6 al 8 Aprile sarà una grande celebrazione per tutti i giocatori italiani! Quindi vestito buono, sacchetta di dadi e lista della spesa pronti nello zaino: siete pronti a festeggiare? Ci vediamo a Modena!