Le Guerre di Cartone: Novità boardwargame in uscita nel secondo trimestre 2017

Un nuovo appuntamento delle Guerre di Cartone che ci porterà verso i più vari e ricercati campi di battaglia!




COMPASS GAMES
La “bussola” ancora una volta ci stupisce con interessanti uscite, adatte a chiunque!

Fall of the Third Reich (di Ted Raicer): una veloce simulazione strategica sull’attacco alla Germania dal 1944 al 1945, andando dallo sbarco in Sicilia delle truppe alleate fino alla conquista di Berlino, su entrambi i fronti europei. Questo titolo spicca soprattutto per la facilità delle regole e la profondità di gioco, rendendosi interessante per un’ampia fascia di pubblico.
Per 2 giocatori.

Saipan: the Bloody Rock (di Ross Mortell): finalmente vede la luce il primo titolo della serie ideata da Adam Starkweather: The Marianas Campaign. Il gioco è ambientato durante la presa dell’isola di Saipan, il 15 giugno 1944 e prende molto dalla famosa serie Grand Tactical System (MMP) di cui sempre Starkweather è stato ideatore, pur ricombinando e semplificando alcuni elementi.
Per 2 giocatori.

DECISION GAMES
Riviste ad alto livello per la casa californiana anche in questo trimestre!

Modern War #29 Putin’s War:cosa succederebbe se Putin decidesse di attaccare frontalmente e con tutta la forza di cui dispone i Paesi Baltici e puntare alla Polonia, la porta di accesso a Berlino? Scopriamolo con questo gioco a medio-bassa difficoltà.
Per 2 giocatori.

Strategy & Tactics #304 The American Revolution in the South: il gioco in allegato vi farà rivivere 10 campagne della Guerra d’Indipendenza nel Nord e nel Sud Carolina tra il 1776 e il 1781. Il gioco si focalizza soprattutto sulle abilità dei singoli leader.
Per 2 giocatori.

World War #53 Strike & Counterstrike: in questo gioco in solitario rivivrete la controffensiva russa contro il Gruppo d’Armata Centro tra dicembre 1941 e fine aprile 1942, assumendo il controllo delle forze sovietiche contro un tedesco “artificiale”.
Per 1 giocatore.

GMT GAMES
È estate anche per GMT, che rallenta un po’ la sua produzione, pur non diminuendo la qualità e il livello, come sempre molto alto, della produzione.

Manoeuvre: Distant Lands (di Jeff Hoerger e Joe Roush): attesissima espansione di Manoeuvre, introduce gli eserciti di Giappone (shogunato Tokugawa), India, Cina e Svezia, per aumentare ancora di più l’esperienza di gioco della già variegata scatola base, che rappresenta un ottimo gioco introduttivo per chi vuole interessarsi al boardwargame.
Per 2 giocatori.

Next War Supplement #1 (di Mitchell Land): nella prima espansione legata all’intera serie Next War vengono introdotte nuove regole per la guerra elettronica, l’utilizzo dei sottomarini e un nuovo sistema aereo semplificato.
Per 2 giocatori.

Simple Great Battles of History 2nd Edition (di Richard H. Berg e Mark Herman): nuova edizione del manuale che semplifica il sistema di gestione per le battaglie presenti nella serie Great Battles of History (che vanta una quindicina di giochi); aggiorna le regole del precedente volume, realizzato per offrire una versione semplificata e più “giocosa” del sistema originale.
Per 2 giocatori.

Time of Crisis (di Wray Ferrell e Brad Johnson): lo stesso autore di Sword of Rome sforna questo piccolo gioiello ambientato durante la crisi dell’Impero Romano, con le prime invasioni barbariche alle porte, tra il 235 e il 284 d.C.. Peculiarità del sistema è il fatto che si tratti di un deck building game, con ogni giocatore che impersona una delle dinastie emerse dopo l’uccisione dell’Imperatore Alessandro Severo.
Per 2-4 giocatori.

MULTI-MAN PUBLISHING
La MMP continua a cavalcare l’onda delle sue ottime serie di giochi!

Kasserine: Baptism by Fire (di Dean N. Essig): il secondo titolo della nuova serie BCS (Battalion Combat Series) dopo The Last Blitzkrieg, sarà ambientato nel febbraio 1943 in Nord Africa, ruotando attorno agli eventi della Battaglia di Kasserine. Il titolo si presenta come un ottimo introduttivo (per il numero di pedine in campo) alla serie.
Per 2 giocatori.

Operation Mercury: the Invasion of Crete (di Joe Cachon): il celeberrimo sistema GTS (Grand Tactical Series) vedrà nella sua ultima incarnazione l’operazione aviotrasportata tedesca su Creta, del 20 maggio 1941. Anche qui avremo scenari per tutti i gusti, senza necessariamente dover giocare una campagna completa lunga e impegnativa (soprattutto per quanto concerne lo spazio occupato sui tavoli).
Per 2 giocatori.

ONE SMALL STEP
Ancora una volta questa casa ci stupisce per la qualità delle sue proposte ludiche.

Guderian’s War: The German Advance on Moscow, 1941 (di Ty Bomba): il vulcanico designer della Pennsylvania ci propone la sua visione, sempre molto particolare, della direttrice d’attacco su Mosca dal 22 giugno al 1 settembre 1941 e della filosofia di Guderian sull’offensiva: perché fosse una vera blitzkrieg occorreva prendere Mosca in quel tempo.
Per 2 giocatori.

The Second World War (di John Powers): gran strategico di media difficoltà che mostra come questa casa possa trattare facilmente anche i monster game, realizzando un gioco non complesso ma profondo e avvincente. Alcune particolarità del gioco e del sistema: 3 mappe componibili a piacere, per meglio organizzare e ottimizzare il tavolo di gioco e un sistema a macro-esagoni per gestire il movimento navale.
Per 2 giocatori.

E le italiane?

EUROPA SIMULAZIONI
Ecco a voi una piccola grande novità tutta italiana!

Gorizia 1916(di Andrea Brusati): dopo il successo di Strafexpedition 1916, Brusati ci propone la battaglia di Gorizia del 1916 (Sesta Battaglia dell’Isonzo) con lo stesso sistema del suo predecessore (pochi sono i cambiamenti). Il gioco si preannuncia diametralmente opposto però, mostrando tutto l’attrito e il logoramento di uno scontro frontale di trincee e artiglierie.
Per 2 giocatori.