Primo piano: Ars Magica e Maghi L'Ascensione: Raven riporta la magia sui nostri tavoli

A ridosso dell’apertura del PLAY di Modena 2017, Raven Distribution aveva scatenato l’hype degli appassionati anticipando la pubblicazione di due importanti titoli nel panorama ludico nostrano, due gdr che ruotano attorno al tema della magia: Ars Magica 5° Edizione Maghi L’Ascensione 20° Anniversario. Nuove edizioni di giochi che, nella loro lunga storia, hanno raccolto premi e appassionato il largo pubblico e che adesso tornano a riaccendere l’interesse con unannuncio, da poco ufficializzato, che riporta i dettagli sui piani di rilascio di questi due giochi in versione deluxe.




Sebbene sia esploso nella golden age, anche un giocatore dell’ultima ora è difficile non abbia mai sentito parlare di Ars Magica, il gioco di ruolo nato nel 1987 e arrivato, nel 2004, alla sua quinta edizione. Questo titolo, ambientato in una Europa intrisa di elementi fantastici posizionata intono al XIII secolo, già dalla prima pubblicazione era così innovativo che ancora oggi può riservare sorprese, specie se paragonato ai giochi rimasti sul solco classico del gameplay. In Ars Magica, si è chiamati a gestire una congrega di maghi sostanzialmente stanziale, insieme a tutti le persone e le risorse che ruotano intorno alla comunità, affrontando sfide che vedono, ovviamente, la magia come tema portante del gioco. L’aspetto peculiare, sta nel fatto che Ars Magica introduce con una certa efficacia il concetto di “gioco di narrazione”, ovvero un gioco di ruolo che punta i riflettori sulla storia ponendola ad un livello d’importanza superiore rispetto a quello riservato ai personaggi giocanti. Gli stessi personaggi infatti, dal potente “magus” al modesto “grog”, sono visti come strumenti asserviti alla narrazione e possono essere interpretati da giocatori diversi.

L’edizione del 2004 di Ars Magica si avvale di una generale semplificazione rispetto alla precedente, inoltre, questa nuova edizione italiana beneficia della direzione artistica di quella francese, più curata e graficamente appagante. A rendere poi il volume di categoria deluxe c’è il valore produttivo, rappresentato da scelte quali la copertina in finta pelle con scritte in oro e le borchie angolari in metallo. Ars magica sarà disponibile in versione limitata, da settembre prossimo in un volume da 340 pagine che ricorda proprio i classici “tomi” dell’iconografia del genere.

Maghi L’Ascensione 20° Anniversario non è da meno.Gli esordi della sua storia editoriale si intrecciano, tra l’altro, proprio con Ars Magica, da cui eredita alcuni concetti. Parliamo di un gioco che s’inserisce nel celebre multisetting “Mondo di Tenebra Classico” (cWoD), che ospita, tra gli altri, anche Vampiri La Masquerade e Licantropi L'Apocalisse ma che a differenza di questi non ha trovato, finora, una versione nella lingua di Dante se non nella sua versione “il Risveglio” appartenente al “Nuovo Mondo di Tenebra”. Ambientato ai giorni nostri, in un mondo che nasconde società segrete, tradizioni magiche e conflitti esistenziali, Maghi L’Ascensione mette i giocatori nei panni di individui con poteri speciali, ovvero persone comuni che hanno “risvegliato” la capacità di modificare il tessuto della realtà in modi diversi e particolari. Basato su uno storytelling system, adattato alla versatilità della magia, il gioco arriva in Italia in una versione che già solo dall’aspetto mostra i muscoli: un’edizione limitata di circa 700 pagine, anche questa deluxe, che prevede un cofanetto e copertine in finta pelle, interni full color, poster e segnalibri. L’uscita è prevista per Lucca Comics & Games 2017

Raven dunque, raddoppia la magia e porta due capisaldi del tema fantasy e moderno di nuovo sugli scaffali nostrani, seguendo un piano che a prima vista sembrerebbe incentrato sulla riedizione (o quantomeno il prolungamento) della storia editoriale di brand che in passato hanno lasciato il segno nell’hobby, riproponendoli in una veste dal forte appeal estetico e grande pregio produttivo. Piano che ha già visto la pubblicazione della settima edizione de Il Richiamo di Cthulhu e i precedenti volumi del cWoD. Ad ogni modo, il recente Lupo Solitario - Il Gioco di Ruolo (sebbene sia anch’esso un brand storico) e il gdr ispirato al fumetto hard boiled Blacksad (al momento solo accennato), ci fanno pensare che nei piani della casa romagnola ci sia anche l’idea di differenziare l’offerta ruolistica. Siamo sicuri che le sorprese non finiranno qui.