Anteprime: Oh Capitano! - Muoviamo i primi passi nel mondo di Luma

Pirati, nomadi, bestie marine, mondi fantastici e un cast di eroi degno di una serie televisiva. Che cosa sta preparando Ludonaute? Un nuovo gioco da tavolo, o una storia a puntate? A quanto pare, entrambi! Scopriamo assieme le meraviglie del progetto “Legends of Luma” e in particolare dell’attesissimo “Oh Capitano!”, primo gioco della serie di cui vi proponiamo questa anteprima grazie alla dimostrazione che ci ha visto partecipi durante la scorsa Spielwarenmesse a Norimberga.




Ludonaute è un nome già noto agli appassionati del settore per titoli importanti e di successo come Lewis&Clark e la coppia di pluripremiati Il Piccolo Principe e Colt Express. Stavolta però l’editore francese, ormai conscio delle proprie capacità, ha deciso di lasciar partire un progetto ben più ambizioso e di ampio respiro di quanto visto sino ad ora.

Prima di dettagliare il funzionamento del gioco vale la pena spendere qualche parola sulla sua genesi.
Il primo mattone viene posato nel Settembre del 2016 quando sulla pagina Facebook di Ludonaute appare un breve video in cui un individuo misterioso scrive una missiva in una lingua ignota e poi la consegna ai flutti del mare dentro una bottiglia di vetro. Nei mesi successivi appaiono svariati indizi e dicerie, il più interessante dei quali è la versione integrale della lettera intravista nel video. Nel frattempo, durante eventi come la fiera del gioco di Essen, vengono diffusi “passaporti” per avventurarsi nel mondo di Luma; usando il codice allegato al passaporto in un sito lanciato per l’occasione è possibile scoprire a quale gruppo di Avventurieri si appartiene. A dire il vero il sito è ancora accessibile e funzionante, anche senza possedere un passaporto, ma è ormai stato reso obsoleto dalle successive iniziative.
A fronte di tutto questo, pochissimo era ancora noto su senso e natura del progetto fino a quando, in un crescente clima di avventura tropicale, all’inizio del 2017 apre finalmente il sito internet ufficiale di Legends of Luma che svela lo scopo e la portata del tutto.
E così si scoprono finalmente le carte.
Realizzato grazie alla creatività del team Ludonaute e il supporto di Asmodee, Legends of Luma vuole essere una grandiosa epopea di avventura ambientata in un originale mondo fantastico. Questa storia si svilupperà nell’arco di più stagioni, come un telefilm, seguendo le vicende di uno specifico gruppo di Avventurieri.
Ognuna di queste sarà composta da 6 titoli, pubblicati al ritmo di due all’anno, ciascuno indipendente e con un gameplay diverso dagli altri, ma tutti collegati dal filo non invadente di una storia di fondo.
La prima stagione sta avendo  inizio proprio in questi giorni con l’atteso Oh Capitano! e proseguirà a Settembre con il secondo “episodio” intitolato Nomads.

Ogni gioco conterrà un piccolo libricino con la storia di quell’episodio e la sua scatola, quando posizionata vicino alle altre, aggiungerà un nuovo pezzo alla mappa del mondo di Luma. Inoltre ciascun titolo presenterà, nascosto da qualche parte nella confezione, un indizio relativo alla storia di questo affascinante mondo.

La collezione si pone inoltre l’obiettivo di coinvolgere  i giocatori anche lontano dai tavolo di gioco grazie al sito interattivo che prenderà vita man mano che le uscite della linea si avvicenderanno. Sarà infatti possibile partecipare a una sorta di mini-gioco online che permetterà di approfondire i dettagli  dell’ambientazione, la conoscenza dei protagonisti e anche di guadagnare “Punti Luma” per ottenere speciali contenuti digitali e persino partecipare a promozioni e iniziative.
Ricordate i passaporti?
Chi ne è in possesso potrà recarsi in appositi punti vendita sparsi su tutto il territorio francese per ottenere un timbro, col quale sbloccare ulteriori contenuti online. Fortunatamente chiunque acquisti un gioco della seria avrà modo di stampare un proprio passaporto. Purtroppo però questa divertente iniziativa non sembra ancora estesa ad altri paesi europei, ma con l’uscita dei primi titoli speriamo che qualche novità arrivi anche per chi gioca fuori dalla Francia.

Ma diamo uno sguardo più approfondito al primo “episodio” che darà il via all’intera vicenda.
In Oh Capitano i sei protagonisti della storia (Moon, Red, Siana, Ulrich, Lys, Nostromo) formano la variegata ciurma di una nave di Avventurieri che insegue una bestia marina mitologica, il Nukha, la cui tana si favoleggia nasconda grandi tesori. Il piano è semplice: giungere sull’isola del Nukha, recuperare quanti più tesori possibile e venderli alla prima carovana di Nomadi che capita a tiro. Ma attenzione, perché ciascuno ha le proprie mire personali e spartire gli oggetti non sarà facile come sembra...

Il gioco vede da 3 a 6 partecipanti vestire i panni dei nostri avventurieri alle prese con la spartizione di oggetti preziosi. Uno di loro avrà inizialmente il ruolo di Capitano mentre gli altri comporranno la sua ciurma.
Al Capitano spettano 5 monete d’oro iniziali, mentre al resto della ciurma solo 3. A ogni membro della ciurma spetta però una carta Borsello, del valore di 1 punto vittoria a fine gioco, da tenere nascosta assieme al resto del proprio Bottino.
Partendo dal Capitano, ogni giocatore seleziona per se una Scheda Esploratore, dove viene spiegata l’abilità speciale del proprio avventuriero:

-        Lys si aggiudica i punti “maggioranza” a fine partita in caso di pareggio
-        Nostromo aggiunge al suo Bottino carte prese dagli scarti quando compie un ammutinamento
-        Moon può far tornare nascoste le carte del proprio Bottino
-        Red può rubare una moneta da altri quando è il più povero
-        Siana decide quale carta usare quando è vittima di effetti che le fanno perdere carte
-        Ulrich se vince una sfida prende 2 monete invece di 1 dal proprio avversario

Infine si prepara il mazzo che costituirà i tesori nascosti nella tana del Nukha; tre carte a caso vengono mischiate assieme a quella rappresentante i Nomadi e poste nella tana, poi le restanti 26 carte sono mescolate fra di loro e poste sopra alle prime. In questo modo la carta dei Nomadi sarà sempre a fine mazzo, ma non si saprà esattamente dove. Si pescano poi le prime tre carte dallo stesso e le si mettono nascoste sotto il segnalino che identifica il Capitano; questa è la pila degli Scarti, che il Capitano può segretamente visionare a proprio piacere.

Partendo dal giocatore alla sinistra del Capitano, la partita ha inizio.
Per prima cosa, durante il proprio turno, il giocatore conta le proprie monete d’oro e, solo in caso ne abbia più del Capitano, deve scegliere fra lealtà o ammutinamento. Ammutinandosi guadagna una moneta dalla Riserva e diventa Capitano, terminando così il proprio turno.
Restando leale deve invece donare una sua moneta all’attuale Capitano; a quel punto può procedere con l’esplorazione della tana.

Per esplorare si pesca una carta dal mazzo, tenendola nascosta, per poi annunciare, senza mostrare la carta, che tipo di oggetto abbia trovato fra Lucertola, Pistola, Lanterna, Uova di Nukha o Uncino. La dichiarazione potrebbe essere veritiera oppure mendace ma, in ogni caso, dovrà offrire al Capitano la possibilità di comprare l’oggetto.

Gli oggetti servono a due cose: immediatamente ognuno possiede un’abilità speciale da usare contro gli altri giocatori, mentre a fine partita certe combinazioni di oggetti garantiscono punti vittoria. Il gioco, come detto, presenta 5 tipi di oggetti trovabili nel mazzo di carte da pescare: le Lucertole rubano una moneta, le Lanterne svelano una carta coperta di un Bottino, gli Uncini ne rubano una da un Bottino e le Pistole ne fanno scartare una da un Bottino, le Uova di Nukha sono sacre per i Nomadi e quindi possederle fa perdere punti a fine partita. Inoltre tutte le Lanterne hanno un valore di 2 o 3 punti per la vittoria finale.

Ci si troverà quindi a mentire al Capitano sperando di fargli comprare la carta, oppure ignorare gli oggetti che troviamo in base alle necessità del momento e alla nostra strategia. Una volta fatta l’offerta, il Capitano deve decidere:
-        se accetta paga 1 moneta e ottiene la carta, rivelandola. Se era davvero l’oggetto dichiarato il Capitano può subito usarne l’abilità speciale, mentre in caso di bluff non accade altro.
-        se rifiuta, allora l’Avventuriero si tiene l’oggetto e senza rivelarlo, può immediatamente usarne l’abilità speciale (relativa alla carta dichiarata, vera o falsa che sia) su un altro giocatore. Il bersaglio deciderà ora se subire l’effetto o chiamare il bluff sfidando l’attaccante a scoprire la carta: se si trattava di un bluff non accade nulla e l’attaccante paga una moneta al bersaglio, ma se la carta era autentica, allora il bersaglio pagherà una moneta all’attaccante in aggiunta agli effetti della carta.
A complicare la faccenda ci sono le Uova di Nukha che obbligano il giocatore esploratore a mentire.

Terminata questa transazione, finisce anche il turno dell’esploratore corrente e la mano passa al successivo. Il gioco prosegue così fino a quando, verso la fine del mazzo di carte, non verrà pescata la carta dei Nomadi. A quel punto la ciurma smetterà di esplorare, si unirà alla carovana e venderà il proprio bottino in cambio di ricchezze e fama, determinando il vincitore finale.
Chi ha la maggioranza delle carte Pistola riceve un segnalino del valore di 4 punti; idem per la maggioranza delle carte Lucertola e Uncino. Le carte Lanterna aggiungono il proprio valore individuale, e così anche le carte Borsello. Si sottrae invece 1 punto per ogni carta Uovo. Al totale si aggiungono tutte le proprie monete d’oro.
Chi ha la somma maggiore, vince la partita.

Da quanto è stato possibile vedere finora, è chiaro che il gioco sembra strizzare l’occhio a neofiti o comunque a giocatori dalla minima esperienza, puntando su materiali di assoluto pregio e ricchi di dettagli più o meno misteriosi (sembra che la lettera all’interno della bottiglia usata come segnalino primo giocatore contenga un vero messaggio e che ci sia modo di tradurlo) che contribuiscono a creare curiosità intorno all’ambientazione che l’editore francese sta tentando di costruire. La scelta di un titolo tendenzialmente semplice, inoltre, sembra pensata proprio per prendere per mano tutti i giocatori e portarli verso gli altri titoli della serie. Quindi un titolo introduttivo concepito per prendere confidenza con questo nuovo universo, ma che meriterà sicuramente un giusto approfondimento in sede di recensione.

Oh Capitano! è in arrivo nei negozi questa settimana per merito di Asmodee Italia, siete pronti a iniziare il vostro viaggio nel mondo di Luma ?