Primo piano: PLAY 2017 - D&D: Asmodee rilascia le prime informazioni sul gioco di ruolo

In occasione del festival del gioco di Modena, Gioconomicon.net ha incontrato i country manager di Asmodee Italia, Massimo Bianchini e Luca Cattini, insieme al Project Manager per D&D di Gale Force 9 Matthew Vaughan in una conferenza gremita di pubblico. 




Davanti agli appassionati del gioco di ruolo per antonomasia, ci hanno rivelato le prime informazioni su come si è concretizzata la collaborazione con GF9 e il futuro di D&D in Italia. Veniamo dunque a sapere che la riluttanza della Wizards nel varare le localizzazioni riguardava principalmente la difficoltà nel gestire i rapporti con molteplici partner su scala mondiale , dovendo coordinare diverse pubblicazioni in poco tempo e dovendo, ovviamente, garantire il livello qualitativo del prodotto originale. Quando infine, GF9 (con cui la Wizards aveva già rapporti commerciali) si è offerta di trovare i partner e di coordinare il progetto di localizzazione, si è passati all’azione, con una licenza, hanno tenuto a specificare, che riguarda solo i prodotti stampati (sono esclusi quindi, tutti quelli digitali).

Per il mercato italiano poi, la scelta di Asmodee Italia è stata quasi scontata, avendo all’interno i curatori delle precedenti edizioni. Max e Luca hanno confermato che D&D uscirà dopo l’estate, presumibilmente a settembre, con il manuale del giocatore come prima uscita, seguito dallo starter set e infine dagli altri due che compongono il core set, con Lucca Games come periodo candidato per questi ultimi. La traduzione sarà affidata al team storico che ha già lavorato sul prodotto e i termini iconici rimarranno invariati, il formato sarà identico all’edizione statunitense, mentre il prezzo dei volumi sarà allineato a quello in Dollari, riportato in Euro. Il piano editoriale dovrà essere sincronizzato con l’edizione spagnola, con cui Asmodee Italia collaborerà per le decisioni sui dettagli, come ad esempio la conversione da sistema imperiale  a quello decimale.

Al termine della conferenza, un serrato question time ha esaudito le domande dei presenti e come ultima affermazione,  Massimo e Luca hanno tenuto a precisare quanto il gdr sia importante per loro, sia a titolo personale che professionale.
Presto pubblicheremo sui nostri canali la videoripresa dell’incontro, dove potrete ascoltare dalla viva voce dei relatori le risposte alle numerose domande del pubblico.