Recensioni: Rush & Bash: Winter is Now

L'estate è arrivata in tutta la sua gloria, regalandoci lunghe giornate con temperature di 36° gradi e oltre... beh almeno nel nostro mondo. In quello di Baruffus invece è finalmente arrivato l'inverno! Winter is Now, l'espansione di Rush & Bash di cui vi avevamo parlato in questa anteprima, è finita nelle mie rapaci mani per la recensione. Avevo parecchie aspettative per questo titolo, saranno state confermate? Continuate a leggere per scoprirlo...




  • Titolo: Rush & Bash: Winter is Now
  • Autori: Erik Burigo
  • Editore: Red Glove
  • Genere: Espansione - Corse
  • Numero Giocatori: 2-8
  • Durata: 45 minuti
  • Dipendenza dalla lingua: molto bassa
  • Illustratori: Guido Favaro

Avete montato le gomme da neve? (Materiali e confezione)
Aperta la scatola troviamo ad accoglierci le nuove piste ghiacciate, quattro circuiti, in doppia faccia, da aggiungere ai percorsi nella Jungla di Rush & Bash. Le plance sono in cartoncino sottile, fanno il loro lavoro ma nulla di più. Quella  che raffigura il ponte sull'abisso, fatto simpatico, è stampata su carta sottile che insieme al ponte di cartoncino sul quale verrà poggiata, riesce a dare la sensazione fisica dell'abisso rappresentato. Tolte le plance circuito, troviamo due bei mazzi corposi di carte per le manovre dei piloti. Questi hanno la stessa grafica di Rush & Bash (cassa con il simbolo del potere speciale in alto e numero di caselle di movimento in basso) e sono suddivise nei due consueti tipi rosso e verde, da prendere a seconda della posizione in classifica. In questi mazzi troviamo effetti speciali già noti (missile, bomba, etc.) e due nuovi poteri di questa espansione, la pistola Congelante e il Power Up. Pur condividendo la grafica hanno uno sfondo diverso, in stile ghiacciato, in modo da poterle agevolmente separare nel caso si desideri giocare senza l'espansione. A completare la dotazione in cartoncino abbiamo il ponte ghiacciato, i segnalini Magic-Nitro, i segnalini Stella e Cuore per i nuovi piloti e, ovviamente, le loro schede descrittive. Chiudiamo la carrellata sui materiali con le immancabili macchine per questi ultimi, uguali (colore a parte) a quelle già viste nel gioco base.
In generale possiamo dire che, sia come materiali che come grafica, Winter is Now è perfettamente allineato a Rush & Bash, ma con l’aggiunta di alcune chicche come l'abisso rialzato, o le carte dell'espansione facilmente distinguibili da quelle del gioco base.

  

Allora, si arriva da punto A a punto B, passando per il lago ghiacciato. Domande? (Descrizione del gioco)
Una descrizione dettagliata delle novità introdotte da questa espansione è stata già affrontata in sede di anteprima, per cui in questa occasione mi limiterò a sintetizzare gli aspetti più salienti.
Iniziamo dai lastroni ghiacciati che, data l’ambientazione nelle lande ghiacciate non potevano certo mancare sparsi sulla pista! Una macchina che finisce su una lastra di ghiaccio va in testacoda, viene rivolta nella direzione opposta e prosegue (nel verso consueto) eventuali movimenti residui. Nel suo prossimo turno dovrà spendere almeno due punti movimento per rimettersi nella direzione corretta.
Passando ai nuovi effetti speciali, il mazzo delle carte da aggiungere al gioco base, ne  porta due nuovi di zecca: la Pistola Congelante e il Power Up. La pistola congelante permette di scegliere una casella entro un righello di distanza e, con un tiro di 4+ sul dado pista, questa viene coperta da un infido lastrone ghiacciato. Se sulla casella c’era una macchina, subito in testacoda. Se il tiro fallisce si può comunque piazzare un lastrone su una casella adiacente. Il Power Up rende invece la macchina immune ai danni e, per tutto il turno, causa agli altri un danno aggiuntivo.
Per quanto riguarda i nuovi piloti, i due intrepidi concorrenti si aggiungono al roster di piloti di Rush & Bash: l’affascinante archeologa Mara Frost e la dispettosa scimmia Max Monkey. Mara è alla ricerca delle prove dell’esistenza di Capitan Baruffus e partecipare al Rush & Bash è solo un mezzo per raggiungere l’ectoplasmico pirata. La sua macchina, Mirage, potenziata da un idolo sacro ai Brutti Musi, è in grado di teletrasportarsi fino ad un righello di distanza. Max Monkey, vero ricettacolo d’infamia, a bordo della sua Bananamobile può accelerare all’improvviso avanzando di ben otto caselle e spargendo bucce di banana ovunque, con l’effetto di mandare in testacoda tutti i piloti accanto cui passa.

  

Infine, per i piloti più agguerriti abbiamo una serie di regole e modalità di gioco opzionali che possono rendere la partita più emozionante!
Maggiore controllo: giocando due carte assieme, si può scegliere un effetto qualsiasi (non solo tra quelli delle due carte calate) e muovere della distanza minore. Se si scegli l'effetto Stella, si va in testacoda.
Furbot 1.0: le partite contro i Bot vi sono sembrate troppo facili? Ecco per voi una serie di indicazioni da seguire per renderli più competitivi.Una nuova IA per i nostri avversari senza vita.
Capitan Baruffus: il leggendario pilota torna in pista per mettere alla prova le nuove leve! In pratica si ha l’obiettivo di mettere in difficoltà a sua macchina fantasma che non può essere superata e sta sempre avanti.
Magic-Nitro: sono potenti additivi per il motore, che possono essere pescati quando si va fuori pista (invece di aumentare il segnalino "Stella"), oppure farli pescare a un avversario quando si sceglie di eseguire l'effetto stella. I segnalini Magic-Nitro hanno vari effetti, dal permettere di eseguire un salto per evitare un missile, al rubare una carta all'avversario, fino al causare  danni alle macchine avversarie, in maniera più o meno diretta.

  

Freddo! Mamma mia quanto era freddo! (Esperienza di gioco)
Per la prima partita abbiamo voluto iniziare alla grande, usando tutti e otto i piloti assieme, le nuove piste e le Nitro. Posso decisamente descrivere la partenza come un "gioioso tritacarne", infatti in pochi secondi metà delle macchine era distrutta e l'altra metà aspettava l'inevitabile botta che l'avrebbe fatta indietreggiare. Se avete giocato a Rush & Bash sapete che, idealmente, la posizione migliore è il terzo posto, dove sei avanti ma continui a pescare carte rosse, le più veloci. Giocando in otto ci sono talmente tanti scontri, specialmente all'inizio, che le macchine sembrano indietreggiare più che avanzare! Dopo aver cominciato a creare qualche distanza tra i giocatori, la situazione migliora, tuttavia rimane sempre molto facile essere distrutti e, a volte, si creano dei tamponamenti a catena che sono un po' come le barzellette: fanno ridere la prima volta ma quando diventano frequenti risultano fastidiosi. Per essere chiari, il gioco gira bene anche in otto, ma bisogna mettere in conto che, a causa delle continue distruzioni dei veicoli, la partita diventa sensibilmente più lunga di una giocata con la sola scatola base. Nelle successive partite abbiamo ridotto il numero di piloti a sei, e la situazione è stata decisamente più gestibile da questo punto di vista. Le nuove piste aggiungono varietà, l'idea delle lastre di ghiaccio è ottima, specialmente quando viene sfruttata in maniera creativa dai giocatori. Ad esempio è capitato che in una corsa il pilota della macchina pirata utilizzasse l'effetto pistola congelante per creare una lastra davanti a se stesso, andare in testacoda e sparare la bombarda distruggendo tutte le macchine dietro. Sull'aggiunta delle Nitro, invece, mi rimangono alcune perplessità, legate al fatto di dare un bonus agli avversari quando si utilizza l'effetto della stella. E’ vero che in linea generale la cosa rientra nel design di gioco che consiste - lo ricordiamo - nell'agevolare chi sta in svantaggio, tuttavia, essendo un effetto casuale, non è detto sia sempre  efficace come gli altri (ad esempio la pesca di più carte rosse per chi è dietro in classifica). Il vero problema di questo titolo è invece rappresentato dal fatto di avere solo quattro plance a tema ghiacciato, la qual cosa ci ha obbligato, la maggior parte delle volte, a creare una pista mista che, diciamolo, è decisamente poco gradevole all'occhio... un peccato veniale per alcuni, ma che a me ha dato piuttosto noia. Avrei preferito avere altre due plance, anche senza effetti speciali, per poter formare almeno una pista intera e, solo se desiderato, mischiarle a quelle della scatola base.

  

E taglia il traguardo! Congelato ma non domo! (Considerazioni Finali)
In conclusione, Winter is Now è un'espansione nel senso più puro del termine, non è necessaria per completare l'esperienza di gioco di Rush & Bash, ma lo arricchisce con una serie di nuove opzioni che, se non gradite, possono essere ignorate senza problemi. Se questa è la linea che la Red Glove intende seguire per eventuali future espansioni, non posso che approvarla. Aggiungere varietà senza appesantire il gioco è importante per tenerlo vivo, e per ora sembra proprio che lo stiano facendo bene! Se proprio devo trovare dei difetti, punterei il dito sul fatto che, benché sia possibile farlo, trovo sconsigliabile avere più di sei piloti in pista, inoltre reputo non pienamente soddisfacente la presenza di sole quattro plance ghiacciate. In definitiva, Winter is Now non è indispensabile per divertirsi a correre nei circuiti di Baruffus, ma è un titolo che non dovrebbe mancare nella ludoteca degli appassionati di Rush & Bash.

Pro
-        La grafica in linea con il gioco base non genera confusione e introduce delle piacevoli chicche
-        Le nuove regole s'innestano con quelle note in maniera facile e indolore.

Contro
-        La possibilità di giocare in 8 manca di un sistema per contenere il caos
-        Ci sono solo quattro plance circuito a tema ghiaccio quando una pista dovrebbe averne almeno sei, quindi non si può fare un percorso completamente ghiacciato